Motogp Qatar, Rossi avrebbe vinto anche senza l’errore di Marquez?

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

CBSc8YeWwAATnqf

“Io dico si, ma non vedo quanto ha perso Marc” (Valentino Rossi)


Il nove volte campione del mondo è convinto che avrebbe comunque vinto la gara di domenica in Qatar, anche se Marquez non avesse commesso quell’errore. Nonostante partiva in terza posizione, il pilota spagnolo sembrava essere l’uomo da battere. L’uscita di pista ha costretto Marquez a rimontare dalla 25esima alla quinta posizione, a circa 7 secondi dalla possibilità di salire sul gradino più alto del podio. Sentiamo l’opinione del Dottore: “Lo scorso anno a Le Mans, Marc era 12esimo, ha sorpassato tutti, mi ha raggiunto e mi ha superato. Sembrava stesse navigando. C’è stato un momento in gara in cui Marc era dietro di me ma dopo non era più vicino, il suo passo non era abbastanza veloce. Devo comunque vedere la gara perchè essendo davanti era difficie capire”.
Marquez ha concluso in quinta posizione, davanti al suo compagno di squadra, Dani Pedrosa. Entrambi partivano dalla prima fila e sembravano essere i favoriti per la vittoria. Poi c’è stato l’errore del campione del mondo e il problemi al braccio con conseguente annuncio del ritiro dalle competizioni di Pedrosa. Tuttavia la mancanza di passo da entrambe le Honda è stata una sorpresa; Valentino ha aggiunto: Per me la gara delle due Honda è stata una sorpresa, perchè mi aspettavo sia Marc che Dani molto veloci. Sinceramente quando ho visto sul tabellone che Marc era dietro di me e poi c’era Iannone ho pensato fosse caduto, perchè durante le prove aveva sempre avuto un buon passo. Ma non è caduto e questo è stato positivo perchè significa che nella seconda parte della gara eravamo più veloci“. Proprio Marquez ha dichiarato che è difficile stabilire come sarebbe andata la gara senza l’errore. “Negli ultimi due giri, Valentino e Dovi spingevano molto ma non si può mai sapere, perchè quando sei lì devi gestire i pneumatici, se rallenti fai la differenza. Sentivo di essere pronto per la vittoria ma ora è troppo tardi“.
Secondo Rossi la differenza di potenziale tra Ducati, Honda e Yamaha cambierà da circuito a circuito. Questo livello cambierà ogni settimana a seconda del circuito, perchè ogni moto ha dei punti sia deboli che forti. Quindi per rimanere in testa al campionato dobbiamo restare concentrati per cercare di capire qual è il giorno giusto per vincere ma specialmente per mantenere i punti nei weekend difficili. Ora ci godiamo questo momento con il team perchè abbiamo fatto dei test e delle prove poco positive. Ma la prossima gara sarà ad Austin, a “casa” di Marquez e quindi sarà difficile“. 

E voi cosa ne pensate?

  •   
  •  
  •  
  •