Motogp, Rossi: “Quando non sentirò più le farfalle nello stomaco, lascerò le corse”

Pubblicato il autore: L@Je58 Segui

Nuova-Yamaha-M1-e-Valentino-Rossi

Valentino Rossi ha ritrovato lo spirito giusto, nella scorsa stagione infatti ha regalato ai suoi tifosi tante emozioni, che gli hanno garantito il titolo di vice campione, e all’età di 36 anni (compiuti lo scorso 16 febbraio, un giorno prima di Marquez!), è più motivato che mai a rendere più difficile la corsa al titolo dello spagnolo. Un sogno del cassetto del pilota Yamaha è inoltre il 10mo titolo e per realizzarlo, Rossi si sta allenando duramente sia in palestra, sia con le gare al ranch con il dirt track e infine con i test pre stagione. Ai microfono di Motocuatro, Rossi ha dichiarato: “I test di Sepang sono stati importanti per mettere a punto la moto e per provare finalmente il cambio seamless che Yamaha ha portato nella seconda sessione. Però i prossimi test in Qatar saranno ugualmente importanti per noi. Sepang è un circuito che favorisce di più le Honda, mentre il Qatar è sempre andato bene per le Yamaha, e quindi nei prossimi test potremo vedere il nostro vero potenziale. La situazione di Yamaha al momento è molto simile a quella che avevamo alla fine dello scorso anno e la cosa positiva è che già dalla seconda metà del campionato ho potuto lottare regolarmente con Marquez. Credo che il campionato 2015 sarà molto interessante: Marc è il favorito ma vedo Lorenzo e Pedrosa più in forma rispetto allo scorso anno. Jorge si è preparato molto bene fisicamente, mentre Dani ha fatto dei cambi importanti all’interno della squadra che potranno dargli un’ulteriore motivazione. Sarà necessario impedire a Marc di  vincere ogni gara, poichè con le 10 vittorie consecutive dello scorso anno il campionato si è chiuso con anticipo. Bisogna metterlo in difficoltà già alla prima gara in Qatar, (il 29 marzo,ndr)”.

Rossi era ospite alla presentazione dello Sky Racing Team della classe Moto3 con i piloti Romano Fenati e Andrea Migno, e riguardo ai due giovani talenti italiani, Valentino ha aggiunto: “Il mio ruolo nella squadra è quello di aiutare i piloti. Romano ha più esperienza, mentre a Migno posso insegnare qualche trucco dei circuiti. Rossi ha inoltre svelato come all’età appunto di 36 anni abbia ancora la motivazione:Il peggior momento della domenica è tra la fine del warm up e la partenza della gara. Durante il giro di ricognizione, sentire le farfalle nello stomaco è un bene, perchè il giorno che non avrò più questa sensazione, significa che dovrò smettere“.

  •   
  •  
  •  
  •