Test Motogp Day 2: Ducati ha messo le “ali”!

Pubblicato il autore: Jessica C

p378126-620x350

No, non stiamo parlando della pubblicità di una nota bevanda energetica… Ducati, che anche nella seconda giornata di test si è portata al comando con Andrea Dovizioso, ha voluto testare sulla moto del forlivese due appendici laterali sulla carenatura, assicurandogli il miglior tempo in 1.54.907. Il motivo di installare queste ali lo spiega l’ingegnere Gigi Dall’Igna“È per prevenire le impennate, ma questo è solo un esperimento, perchè dobbiamo raccogliere alcuni dati. Al 99% non useremo questo sistema in gara ma vedremo”. duc.middleDovizioso è stato l’unico pilota in giornata a rompere il muro dell’ 1.55: “Sono davvero soddisfatto del mio tempo, abbiamo lavorato davvero bene e sempre usando la gomma dura, proprio come nel primo giorno di test. Sono anche contento per la velocità poichè possiamo essere competitivi usando sia le gomme vecchie che quelle nuove“. Al secondo posto, Marc Marquez (1’55.091) che ha battuto il record della pista fatto registrare da Casey Stoner nel 2008: “Sono molto contento perchè siamo riusciti a migliorare il tempo della prima giornata, così come il passo. Ma la cosa più importante è che abbiamo trovato un ottimo feeling con l’anteriore grazie ad una modifica sulla geometria. Ora dovremo concentrarci sul posteriore per poter acquisire più grip ma il bilancio tutto sommato è più che positivo”. Terzo posto per l’altra Ducati di Andrea Iannone che si conferma ancora veloce, a soli 13 millesimi da Marquez: “Oggi è andata bene ed è stata una sessione positiva poichè ho migliorato un pò il mio tempo, ma soprattutto perchè ci siamo concentrati sul passo di gara, cercando di migliorare questo aspetto che alla fine dello scorso anno per noi era un punto critico. Abbiamo ottenuto molte indicazioni utili, specialmente dal punto di vista dell’elettronica”. Quarto tempo per Jorge Lorenzo (1.55.500) che ha voluto concentrarsi sulla messa a punto in vista della gara: “Per me oggi è stato ancora un giorno difficile perchè le condizioni della pista sono migliorate ma non così tanto, inoltre nonostante abbiamo ritrovato il feeling giusto, siamo ancora lontani dai migliori“. Il suo compagno di squadra, Valentino Rossi è entrato più tardi rispetto agli altri piloti, e si è classificato in quinta posizione con un tempo di 1.55.581: “Il test di oggi è stato difficile perchè nonostante il lavoro sulla messa a punto, non siamo riusciti a trovare il vantaggio che speravamo di ottenere. Stavamo facendo fatica, ma poi nell’ultima ora abbiamo cambiato velocemente alcune cose ed è andata meglio perchè riuscivo ad essere veloce anche con il pneumatico duro. Il nostro obiettivo è di continuare a lavorare per essere pronti per la gara”. Sesto tempo per Dani Pedrosa, (1.55.582)che ha testato una nuova forcella all’anteriore: “Siamo riusciti a migliorare il nostro ritmo, abbiamo fatto dei giri buoni ed eravamo abbastanza costanti. Per cercare di migliorare l’entrata in curva abbiamo lavorato su una nuova forcella all’anteriore“. Settimo posto per Cal Crutchlow che continua a lavorare sulla moto per cercare di risolvere dei problemi all’anteriore. Chiudono la top 10 le Yamaha Tech 3 di Smith ed Espargaro e la Open di Abraham. Deludono ancora le Aprilia con Bautista 24esimo e Melandri 26esimo.

R01-Race-Pic6-750x400

 

I tempi della seconda giornata di test:

1. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP15) 1m 54.907s [Lap 33/38]
2. Marc Marquez ESP Repsol Honda Team (RC213V) 1m 55.091s +0.184s [27/54]
3.Andrea Iannone ITA Ducati Team (Desmosedici GP15) 1m 55.104s +0.197s [16/46]
4. Jorge Lorenzo ESP Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 1m 55.500s +0.593s [15/51]
5. Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 1m 55.581s +0.674s [50/61]
6. Dani Pedrosa ESP Repsol Honda Team (RC213V) 1m 55.582s +0.675s [22/40]
7. Cal Crutchlow GBR CWM LCR Honda (RC213V) 1m 55.624s +0.717s [40/42]
8.Bradley Smith GBR Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 1m 55.648s +0.741s [13/49]
9. Pol Espargaro ESP Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 1m 55.658s +0.751s [29/46]
10.Karel Abraham CZE Cardion AB Motoracing (RC213V-RS) 1m 55.765s +0.858s [38/41]
11.Yonny Hernandez COL Pramac Racing (Desmosedici GP14.2) 1m 55.772s +0.865s [13/33]
12.Aleix Espargaro ESP Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 1m 55.795s +0.888s [22/33]
13.Scott Redding GBR Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 1m 55.803s +0.896s [50/60]
14.Maverick Viñales ESP Team Suzuki Ecstar (GSX-RR)* 1m 55.810s +0.903s [31/42]
15.Hector Barbera ESP Avintia Racing (Desmosedici GP14 Open) 1m 56.058s +1.151s [20/50]
16.Nicky Hayden USA Drive M7 Aspar (RC213V-RS) 1m 56.104s +1.197s [40/44]
17. Mike Di Meglio FRA Avintia Racing (Desmosedici GP14 Open) 1m 56.259s +1.352s [40/53]
18.Eugene Laverty IRL Drive M7 Aspar Honda (RC213V-RS)* 1m 56.342s +1.435s [25/54]
19.Michele Pirro ITA Ducati Test Rider (Desmosedici) 1m 56.476s +1.569s [30/32]
20.Stefan Bradl GER Athina Forward Racing (Forward Yamaha) 1m 56.724s +1.817s [4/17]
21.Jack Miller AUS CWM LCR Honda (RC213V-RS)* 1m 56.758s +1.851s [47/50]
22.Danilo Petrucci ITA Pramac Racing (Desmosedici GP14.1) 1m 56.762s +1.855s [9/32]
23.Loris Baz FRA Athina Forward Racing (Forward Yamaha)* 1m 56.936s +2.029s [8/40]
24.Alvaro Bautista ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 1m 57.273s +2.366s [36/46]
25. Alex De Angelis RSM Octo IodaRacing (ART) 1m 57.390s +2.483s [25/45]
26.Marco Melandri ITA Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 1m 57.982s +3.075s [14/23]

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: