Motogp, Pedrosa: intervento al braccio “complicato”, ma i medici sono ottimisti

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

dani-pedrosa-operato-di-sindrome-compartimentale-stop-di-6-settimane-il-sostituto-e-aoyama_1.jpg_650

Questa mattina a Madrid, Dani Pedrosa si è sottoposto all’intervento chirurgico all’avambraccio. L’operazione è durata circa 2 ore e il dottor Villamor è fiducioso per il futuro del campione spagnolo. Durante l’intervento, il chirurgo ha rimosso completamente lo strato di fascia attorno al muscolo, responsabile dei forti dolori all’avambraccio che accusava Pedrosa. “L’intervento è stato complicato e aggressivo poichè è stata usata una tecnica di microchirurgia e lente microscopica” ha spiegato il dottor Villamor, “è durato 2 ore, in anestesia locale. Abbiamo esaminato la fascia muscolare che necessitava di essere aperta e liberata dal momento che era aumentata di volume. L’ipertrofia infatti ha gonfiato il muscolo all’interno della fascia causando dolore e aumento della pressione. Controlleremo Dani nelle prossime settimane per verificare il successo dell’intervento”.
Questa è la terza operazione per Pedrosa, anche se i dottori avevano messo al corrente il pilota del fatto che un ulteriore intervento avrebbe potuto peggiorare il problema. Ma un Pedrosa sconsolato, in Qatar ha detto che qualcosa andava fatto. Dani dovrebbe essere dimesso tra poche ore, visiterà regolarmente il dottor Villamor nelle prossime settimane e poi inizierà il programma di riabilitazione. Il tempo di recupero va dalle 4 alle 6 settimane; tuttavia il ritorno alle corse avverrà soltanto con il consenso del chirurgo una volta che avrà certo il successo dell’operazione.
Il campione del mondo, Casey Stoner, che molti davano come sostituto di Pedrosa, ha mandato un tweet vccvdi incoraggiamento al pilota, ma ha ribadito che non tornerà in Motogp. Il pilota che prenderà il posto di Pedrosa, è il giapponese Hiroshi Aoyama, tester Honda.

¡Qué te mejores pronto, Dani!

  •   
  •  
  •  
  •