Valentino Rossi e Maradona: “Storia di un amore corrisposto”

Pubblicato il autore: Erika Lolli Segui

vale2<
Non un gesto qualunque, quello di Valentino Rossi nei confronti di Diego Armando Maradona. Il dottore parte ottavo nel gran premio di Termas di Rio Hondo,e vince dopo una rimonta spettacolare su Marquez.
Prima di salire sul podio a festeggiare la sua vittoria numero 110 ,indossa fiero la maglia della nazionale Argentina ,maglia che porta un nome che tutti conoscono e amano,la leggenda del calcio Diego Armando Maradona.
Un gesto che va a suggellare un amicizia consolidata negli anni fatta di stima reciproca.
Era stato proprio Maradona ad omaggiare Valentino nel 2010, quando in qualità di ct dell’Argentina, dopo la vittoria sul Messico che portò la nazionale ai quarti di finale in conferenza disse: “Voglio dedicare questo successo al mio amico Valentino Rossi che sta male”. Nell’agosto del 2008 a Misano il calciatore ,lo sorprese poi baciandogli il polso in griglia prima della partenza, definendolo il "Polso de Dios".
La corrispondenza social tra i due campioni ha fatto il giro del mondo e i fan entusiasti sulla pagina Facebook di Diego Armando ,commentano:"Lui è il Dio dei motori,tu il Dio del calcio".maradona_79843_immagine_oleft
Dunque un amore corrisposto tra due uomini in comune hanno molto. Due leggende dello sport con denominatore comune una fortissima personalità,capaci di emozionare e far commuovere gli appassionati.
Pare che ieri Valentino abbia canticchiato,anche la famosa canzone Napoletana divenuta tradizione ,che recita:”ho visto Maradona,innamorato son”.
Sul suo sito ufficiale, alla fine delle considerazioni post gara, Lui stesso ribadisce: “Sul podio ho indossato la maglietta di Diego Maradona, uno che era capace di fare una grande differenza: avrei voluto metterla nel 2014, ma arrivai quarto. Così, prima di partire, ho deciso di metterla in valigia: ho fatto bene”.