Conferenza post gara, Rossi difende Marquez: “Non è in crisi”

Pubblicato il autore: L@Je58 Segui

LeMans_MotoGP

Valentino Rossi è convinto, sono 4 i pretendenti al titolo e rigetta ogni dichiarazione su una presunta crisi di Marc Marquez. Ora il distacco tra i due è di 33 punti.
Marc è più indietro anche perchè gli mancano i 20 punti dell’Argentina (dove è caduto nel penultimo giro, ndr) e poi dopo le prime tre gare dicevano che anche Jorge era in crisi, ora ha vinto due gare di fila. Questo può succedere anche a Marc perchè è un due volte campione del mondo. È un pilota con un talento incredibile e può benissimo arrivare al Mugello e vincere”.
Dopo tre gare lontano dal podio, ora Jorge Lorenzo con le due vittorie di fila si è portato in seconda posizione. “Ero davvero lontano da Valentino prima di Jerez; alcuni dicevano che ero in crisi: probabilmente sono gli stessi che ora dicono la stessa cosa di Marquez dopo queste gare. Ma io, Valentino, Marc abbiamo talento e dobbiamo aspettare tutte le circostanze per andare nella giusta direzione, e Marc tornerà. Vincerà le gare e sarà competitivo; ovviamente noi dobbiamo sfruttare questo vantaggio. La Honda credo che sia la stessa o forse un pò più migliorata rispetto lo scorso anno ma fortunatamente per noi abbiamo migliorato la frenata e l’entrata in curva, e possiamo mantenere i punti forti: velocità in curva e accelerazione.
Andrea Dovizioso, crede che il talento di Marquez stia mascherando i problemi della Honda: È sempre difficile capire i dettagli quando non sei sulla moto, ma la mia opinione è che il talento di Marc nasconda alcuni limiti della Honda. Perchè è l’unico che riesce ad andare veloce sia quest’anno che nello scorso anno. Perciò credo che la Honda al momento non abbia il perfetto equilibrio”.
Infine per quanto riguarda la lotta al campionato, Rossi ha aggiunto:
“Credo che il bilancio del campionato cambierà ogni settimana, e sono 4 i nomi che lotteranno per il mondiale (Rossi, Marquez, Lorenzo, Dovizioso, ndr), anche Dovi perchè è molto veloce e costante. Al Mugello la Ducati ha fatto un test, hanno fatto un buon tempo sul giro e hanno lavorato duramente. Quindi penso che anche la Ducati sarà tra i favoriti. Anche se al momento Jorge sembra il pilota più pericoloso e più difficile da battere.

  •   
  •  
  •  
  •