Le Mans, la conferenza stampa piloti Motogp

Pubblicato il autore: L@Je58 Segui

conferenza

Come ogni giovedì che precede il weekend di gara, i piloti Motogp sono impegnati per vari eventi: chi per una mini crociera sulla Senna, come Loris Baz, Fabio Quartararo e Johann Zarco; french-riders-paris.bigchi invece ospite della consueta conferenza stampa.
Oggi erano presenti i due piloti Yamaha Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, Marc Marquez, Andrea Dovizioso, Pol Espargaro e Johann Zarco (pilota Moto2).
Il primo a prendere la parola è stato Rossi che attualmente comanda la classifica mondiale: E’ stato un buon inizio di stagione, specialmente per le due vittorie e perchè sono sempre salito sul podio, il che è molto importante per il campionato. Jorge ha iniziato con delle difficoltà ma la sua performance a Jerez è stata fantastica, è stato il più veloce da venerdì a domenica. E’ sempre stato veloce qui, storicamente è una buona pista per le Yamaha. Lo scorso anno Marc è stato più forte ma dobbiamo vedere se ora riusciamo ad essere più vicini. Non è il mio tracciato ideale: non c’è molto grip e il meteo è un problema: freddo al mattino e temperature basse nel pomeriggio. Questo significa che devi usare delle gomme più morbide per il grip”.
Andrea Dovizioso, ha totalizzato 7 podi in carriera a Le Mans, tra cui una vittoria in 125, nell’anno in cui vinse il mondiale. Questa settimana ha effettuato dei test al Mugello, importanti per la preparazione della gara: “Il test è stato importante, a Jerez abbiamo sbagliato qualcosa e non siamo stati così competitivi. Sono felice perchè siamo venuti qui con maggior feeling rispetto a Jerez“.
Jorge Lorenzo, dopo la vittoria in terra spagnola, spera di ripetere il risultato anche in Francia: “A Jerez tutto è stato perfetto fin dall’inizio. Entravo bene in curva e se riesco a mantenere questo feeling a Le Mans posso essere competitivo, anche se tutto può cambiare. La pista francese è buona per le Yamaha, lo scorso anno Marc era forte, ma quest’anno la nostra moto è migliorata e abbiamo una grande opportunità“.
Nonostante Le Mans non sia la sua pista tra le preferite, i risultati di Marc Marquez parlano chiaro: “6 anni fa ho ottenuto la mia prima pole position qui. Sempre qui ho vinto per la prima volta in Moto2; non mi piace molto ma solitamente ottengo dei buoni risultati. Lo scorso anno sono arrivato qui in una posizione differente (era primo in campionato, ndr) ma mancano ancora 14 gare perciò niente paura!. Parlando della sua frattura al dito, Marquez ha aggiunto: “Il mio dito è al 100%, è un pò più grande del normale (ride, ndr) ma mi è ritornata la forza”.
Il pilota del team Yamaha Tech3, Pol Espargaro, lo scorso anno da rookie ha ottenuto il quarto posto a Le Mans: A Jerez abbiamo recuperato un pò di confidenza e credo che abbiamo un buon feeling anche nella pista di casa del team. Spero di potermi avvicinare rispetto al 2014, mi piace la pista. Ho fatto delle belle gare in 125 e in Moto2 e il risultato dello scorso anno è stato inaspettato. Cercheremo di ripeterci”.
Il pilota Moto2, Johann Zarco ha preso parte alla conferenza come ospite speciale, sia perchè è il pilota di casa, ma anche perchè era da 11 anni che un pilota francese non arrivava alla tappa di Le Mans guidando la classifica piloti: “Non ho molta pressione, avere 16 punti di vantaggio è positivo, voglio concentrarmi su questo momento e divertirmi in moto“.
Da domani alle 9 locali, le prime prove libere, a cominciare dalla Moto3.

  •   
  •  
  •  
  •