Motogp, Lorenzo: “E’ un buon momento”

Pubblicato il autore: L@Je58 Segui

La scritta sullo sfondo di questa bellissima foto scattata dal fotografo Luciano Bianchetto la dice tutta, “è tornato” o forse Jorge Lorenzo c’è sempre stato ma per una serie di motivi non nelle posizioni di vertice che un pilota così talentuoso merita. Ed ora nonostante molti lo davano già in crisi, eccolo lì: 2 vittorie di fila e secondo in campionato a 15 punti da Valentino Rossi.
“Vincere queste due gare oltre a darci molta fiducia, dimostra il nostro potenziale” ha commentato Lorenzo durante il post gara, “Quest’anno abbiamo una buona moto, molto competitiva, specialmente nelle frenate. Perciò è un buon momento e dobbiamo trarne profitto finchè dura. Proprio come a Jerez, Lorenzo ha comandato la gara dalla prima chicane dove ha sorpassato Dovizioso. Andrea ha fatto una partenza migliore della mia ma improvvisamente ho visto che potevo prendere la prima posizione già dalla prima chicane. Ho frenato bruscamente ma Marc ha frenato ancora più forte perciò ho pensato: “ok, non farà la curva” ed è quello che è successo. Ho potuto restare in prima posizione e fare il mio ritmo. Quando ho visto un secondo di vantaggio ero felice ma poi ho visto che questo secondo non aumentava quindi ho dovuto restare concentrato e guidare ancora meglio. Poi quando ero a 1 secondo e 8 di distacco ero più tranquillo. Il problema è arrivato a metà gara quando ho visto Valentino in seconda posizione. Stava riducendo un pò il suo gap, perciò ho dovuto dare il massimo, frenare tardi e con più aggressività nelle curve. Ed ha funzionato”.
Lorenzo era preoccupato dalle alte temperature che avrebbero potuto usurare il pneumatico anteriore. Ma questo è capitato solo alle Honda. Prima della gara ero un pò preoccupato, specialmente per l’anteriore nella parte destra che tendeva a chiudersi in curva. E a volte in gara è ancora peggio perchè quando fa più caldo hai più benzina nel serbatoio, spingi di più in frenata e l’anteriore tende a chiudersi. Verso il terzo e il quarto giro infatti ha iniziato a chiudersi e mi sono preoccupato. Ma fortuna per noi le gomme si sono risparmiate, ho modificato un pò l’entrata in curva e quando il carburante ha iniziato a calare ho spinto meno. Questa volta siamo stati fortunati perchè altri piloti hanno avuto problemi con l’anteriore”.
Nelle ultime due gare Lorenzo ha ridotto il distacco in campionato, portandosi da 29 a 15 punti da Rossi. “Specialmente nelle ultime due gare abbiamo fatto un ottimo lavoro. Non ho commesso errori. Ma Valentino sta facendo un fantastico inizio di campionato. Sembra che faccia fatica ad essere veloce in qualifica ma poi in gara dà il massimo ed è sempre costante. Ridurre la differenza di punti in campionato è stato difficile e sembra che sarà difficile anche in futuro. Ora arriviamo al Mugello che è probabilmente la mia pista preferita ma anche Valentino è veloce lì e la Ducati darà tutto il suo potenziale. E’ un campionato interessante ma per il momento dobbiamo goderci questa seconda vittoria di fila e divertirci.

  •   
  •  
  •  
  •