Motogp: Corti sostituisce Bradl al Sachsenring

Pubblicato il autore: L@Je58 Segui

d6e0d7787fe94f189d6f4df5496c40cf

Claudio Corti torna in Motogp. Dopo il divorzio da MV Augusta in Superbike, per il pilota comasco, è una grande opportunità poichè guiderà la Yamaha NGM Forward di Stefan Bradl, operato recentemente ad una mano dopo l’infortunio ad Assen. Corti aveva già corso per il team di Giovanni Cuzari, guidando una CRT al fianco di Colin Edwards.
Sono davvero entusiasta, per la prima volta non dovrò guidare una CRT ma una Motogp vera! Vorrei ringraziare il team per avermi dato quest’opportunità, speravo tanto di poter ritornare. Al Sachsenring non avrò riferimenti, dovrò stare calmo ed evitare di fare danni e cadute sciocche. Dovrò lavorare sodo fin da subito”.
Nell’attesa di trovare una sella, Claudio si è dato da fare con l’allenamento: “Cross, bicicletta…Il modo migliore per allenarsi però è la pista. La pausa mi ha fatto bene. Ho sempre voluto azzardare e questo mi ha aiutato a capire molte cose; i primi mesi lontano dalle corse sono stati duri ma poi mentalmente mi ha aiutato, mi ha fatto cambiare. Punto solo su me stesso”.
Sembra che lo stop di Bradl sarà di sei settimane, questo significa che Corti potrebbe correre anche nella gara successiva al Sachsenring, Indianapolis. Il tedesco è dispiaciuto di non poter correre nella gara di casa: E’ davvero un peccato non poter correre davanti ai miei tifosi. Ma i dottori mi hanno consigliato di non correre per non mettere a rischio l’intera stagione. La mano mi fa ancora male e cercherò di trarre vantaggio dalle quattro settimane di stop prima di Indianapolis. Sarò comunque presente al Sachsenring con il mio team per una serie di impegni con i media, con i miei fans che mi stanno dando tanto supporto in questi giorni”.

  •   
  •  
  •  
  •