Conferenza stampa Motogp, Rossi: “Necessario partire bene dal venerdì”; Marquez: “Ormai il titolo è perso”

Pubblicato il autore: L@Je58 Segui

press_11_brno_realitz_thursday.mov.00_33_57_12.imagen-fija001.middle

Siamo arrivati all’11esimo round, nemmeno il tempo di lasciare gli States che i campioni del motomondiale sono volati subito a Brno. Oggi pomeriggio si è tenuta come sempre la conferenza stampa Motogp. Il primo a rispondere ai microfoni Dorna è stato Valentino Rossi che attualmente guida la classifica mondiale con un vantaggio di nove punti su Jorge Lorenzo.
“E’ difficile con il jet lag, quando torni dagli USA non hai molta energia. Questo è un altro tipo di pista, la struttura è una delle migliori, la preferisco a Indy. C ‘è molta storia e grande atmosfera, negli ultimi anni è diventato tutto più complicato perchè il grip nella pista non è fantastico. Dovremo lavorare molto per avere un buon passo e un ottimo tempo sul giro. La lotta sarà tosta perchè Jorge, Marc e anche Dani che ha vinto qui lo scorso anno saranno molto veloci. A Indy eravamo in ritardo, non avevamo un buon setting di base, ecco perchè qui sarà importante partire bene già dal venerdì”.

Per Jorge Lorenzo la pista di Brno è una delle preferite, qui infatti ha dichiarato di essersi sempre divertito. La sua ultima vittoria risale al 2010.
Arriviamo ad un tracciato che storicamente e teoricamente si addice bene al mio stile di guida. Ma fino a venerdì mattina non sai quali sono i problemi che potresti avere. Sono curioso di vedere nella FP1 a che punto è la nostra moto che al momento va molto bene poichè riesce a mantenere il passo fino alla fine. Spero di poter fare un weekend positivo per essere in una buona posizione che ci permette di lottare fino alla fine”.
Dopo un inizio di stagione difficile, Marc Marquez arriva a Brno dopo due vittorie consecutive e proprio in questa pista lo scorso anno ha terminato il long run di vittorie consecutive. Ecco cos’ha dichiarato durante la conferenza stampa Motogp: “Ovviamente lo scorso anno siamo arrivati qui in una situazione completamente diversa. Forse sono più motivato quest’anno dopo due vittorie. Stiamo migliorando sempre di più e questo mi da molta fiducia. Nel 2014 il weekend è stato positivo e purtroppo abbiamo avuto dei problemi in gara”. A Marquez è stato poi chiesto se pensa al campionato:No, non voglio pensarci perchè mi servono troppi punti. Preferisco fare gara dopo gara, ad Indy eravamoa 65 punti, ora siamo a 56. Siamo vicini ma sappiamo che il gap da Jorge e Valentino è tanto. Spingeremo con la stessa mentalità e cercheremo di essere lì”.

Diversamente da Marquez, il campionato di Andrea Dovizioso era iniziato inaspettatamente con una serie di ottimi risultati, salvo poi incappare in problemi tecnici ed errori che hanno pesato gravemente nella classifica mondiale:Nelle ultime gare non sono riuscito ad ottenere quello che avremmo potuto raggiungere. Dopo cinque gare non abbiamo preso molti punti e questo non è nel mio stile. E’ la prima volta che succede nella mia carriera e questo è dovuto a pochi motivi, un pò di sfortuna e piccoli errori. Sono qui per tornare, penso che ora sia la realtà di come sono le cose. Nessuno ha la risposta giusta ma i primi quattro piloti continuano a salire di livello. La nostra moto è completamente nuova e perciò siamo in una situazione differente rispetto a Honda e Yamaha che hanno speso anni per sistemare i piccoli dettagli”.
Il 2015 è un pò altalenante per Cal Crutchlow che a Indy ha visto sfumarsi ogni possibilità di salire sul podio nella curva 2 poco dopo la partenza. Una mancanza di grip l’ha fatto andare largo:Abbiamo ottenuto dei buoni risultati in Argentina e a Jerez e non c’è nessun motivo per il quale non possiamo tornare a ripeterci. Come Dovi, anche noi dobbiamo ridurre il gap dai piloti davanti. Qui a Brno ho fatto delle buone gare e ho ottenuto il mio primo podio. Spero di poter fare meglio del 2014 che ho corso solo per un giro; voglio essere veloce e migliorare questo momento”.
Ospite d’eccezione nella conferenza stampa Motogp è stato Karel Abraham che ritorna a correre nel gran premio di casa dopo un lungo stop dovuto ad un infortunio ad un piede: Posso correre! Ero già sicuro al 100% ma non sono ancora in forma. Il piede mi fa ancora male, faccio fatica a indossare lo stivale. So che sentirò molto dolore ma correrò. Pensavo che si trattasse di una piccola frattura guaribile in un mese ma ci sono state altre complicazioni che hanno coinvolto i muscoli e i legamenti. La distorsione era complicata poichè hanno dovuto legare il piede con dei fili ma ora è ok”. 

  •   
  •  
  •  
  •