Motogp, il sogno di Danilo Petrucci: “Sto ancora dormendo”

Pubblicato il autore: L@Je58 Segui

h

E’ indubbiamente lui, Danilo Petrucci, classe ’90, il migliore del gran premio di Silverstone. Senza nulla togliere a Valentino Rossi che ha condotto una gara magistrale e ad Andrea Dovizioso ma partire dalla 18esima casella e arrivare in seconda posizione è una vera impresa. E che non si dica che è stato facilitato dalle condizioni meteo, guidare a 300km/h sulla pista scivolosa non è facile, anzi! Nella conferenza stampa dopo il podio emerge poi tutta la spontaneità e simpatia del pilota di Terni.
“E’ stato incredibile, sinceramente speravo nella pioggia perchè la qualifica era andata male e partire dalla 18esima posizione era difficile. A un certo punto ero dietro a Pedrosa e Lorenzo. Non ho mai visto questa situazione, solo alla Playstation! A quel punto cosa fare? E’ difficile sorpassarli! Avevo paura di Lorenzo dopo la gara se fossi caduto con lui! Più per la sua reazione, non per la caduta! Perciò ho cercato di mantenere un pò di distanza tra me e lui ma alla fine tutto è andato bene”.

Nelle fasi finali della gara, il distacco di Danilo Petrucci da Rossi si è ridotto notevolmente: Quando ho realizzato di essere sul podio, avevo paura di cadere perchè sul bagnato non sai mai qual è il tuo limite. Poi Marquez è caduto e non so come ma Valentino era sempre più vicino. Ho avuto paura, ero troppo veloce e non capita spesso di guadagnare così tanto su Valentino. Non è una situazione comoda! Solitamente però quando mi alleno al ranch con Vale, lui ha sempre qualcosa di più. La scorsa settimana l’ho toccato in una curva, sono arrivato davanti a lui perchè l’ho spinto fuori! Ho pensato: ‘questa è l’ultima volta che ci alleniamo insieme!’. Non volevo ripetere quella situazione perchè ero contento di questo grande risultato. Avvicinarmi troppo a lui era rischioso e a due giri dalla fine, ho visto che avevo creato un gap dal Dovi. Nell’ultimo giro penso di aver sbagliato tutte le curve, poi all’ultima curva ho iniziato a ridere pensando: ‘ora mi sveglio nel letto’. Probabilmente sto ancora dormendo! Perciò sono molto contento di essere qui. Sono felice perchè siamo tre italiani, siamo amici e mi alleno con loro. Sono contento per Valentino per il suo campionato e specialmente per il Dovi che è tornato sul podio”.

  •   
  •  
  •  
  •