Motogp, Jorge Lorenzo fermato dal casco (per la seconda volta) “Vale ha meritato la vittoria”

Pubblicato il autore: L@Je58 Segui

lkn

Jorge Lorenzo non è un tipo da scuse, ed è il primo ad ammettere se commette un errore. Ma questa volta, la colpa è nuovamente del casco, come già successo in Qatar. Forse per il maiorchino sarebbe il caso di lasciare HJC per affidarsi ad un nuovo marchio. Non ci si può permettere di perdere dei punti preziosi per un difetto di un casco, non se ti stai giocando il mondiale e mancano solo sei gare alla fine del campionato.
“Prima di tutto penso che oggi non avevo il passo per lottare per la vittoria. Valentino ha meritato di vincere e anche Petrucci ha meritato il secondo posto. Il problema è arrivato quando ha iniziato a piovere di più e la temperatura è scesa, ho raggiunto Andrea e non potevo vedere. Ho perso completamente la visuale perchè la visiera era appannata. Il terzo posto era possibile, non penso che avrei potuto raggiungere Petrucci ma probabilmente sarei salito sul podio. Ho perso tre punti per colpa della visiera ed è la seconda volta in questa’anno che perdo punti per colpa del casco. Non posso dirvi cosa succede in futuro ma sicuramente ci sono dei problemi”.

Jorge Lorenzo e Marc Marquez hanno dominato le qualifiche, ma oggi solo Marc è riuscito a tenere il passo di Rossi fino alla caduta, mentre il maiorchino è sceso in quinta posizione.
Con la pioggia è sempre difficile. A volte ti senti bene, ad esempio ad Aragon lo scorso anno e altre è difficile, specialmente quando la pista è scivolosa. A volte non mi sento il migliore, ma oggi avevo un buon passo all’inizio, forse mezzo secondo più lento di Marquez e Rossi quando mi hanno passato. Ovviamente loro erano più veloci di me: Valentino era forte nell’entrata in curva, poteva frenare tardi e io non riuscivo a guidare come lui. Come ho detto, non riuscendo a lottare con Vale e anche con Marc non possiamo sapere cosa sarebbe successo con il suo passo se non fosse caduto. Ma dobbiamo vedere il lato positivo: con la gara asciutta avrei potuto lottare per la vittoria, oppure arrivare secondo ma queste sono le gare. Può succedere; questa volta è andata meglio per Valentino che ha saputo sfruttare l’occasione e vincere la gara“.

Jorge ha commentato poi il contatto con Pol Espargaro:
“Sarebbe potuta andare peggio perchè quando ero terzo, Pol è entrato nella chicane molto forte. E’ difficile capire la sua manovra, specialmente perchè facciamo parte della stessa squadra e non so come ho fatto a non cadere. E’ stato quasi un miracolo perchè se fossi caduto avrei potuto farmi male. Sono stato fortunato a restare sulla moto, dopo sono rimasto calmo e paziente per non cadere. Poi a cinque giri dalla fine, non avevo più visuale. Per questo motivo penso che avrebbe potuto andare peggio e abbiamo salvato un pò la situazione, anche se abbiamo perso dei punti. Ma abbiamo recuperato 29 punti. Penso che la nostra velocità è molto buona, probabilmente migliore rispetto a quella di Vale. Ci sono ancora sei gare e cercheremo di recuperare i punti come abbiamo già fatto due volte quest’anno”.

Con Marquez ormai fuori dai giochi, la questione del titolo rimane solo tra i due piloti Yamaha Movistar:
La gara di Marc è stata peggiore della mia perchè ormai lui è quasi fuori dal campionato perciò c’è solo un rivale ora su cui dovrò concentrarmi ed è Valentino. Con la gara asciutta, come ho detto prima, avrei avuto più velocità, cercherò di mantenere questo standard per le prossime gare dove penso che avrò più possibilità di finire davanti a lui e di recuperare i punti. Misano è la sua gara di casa e sarà competitivo ma non sai mai cosa può succedere finchè non arrivi al venerdì”.

  •   
  •  
  •  
  •