Dite la vostra: è giusto far testare le gomme Michelin ora?

Pubblicato il autore: L@Je58 Segui

174cd8a3173741adbbe0454f2d25145f

Dopo il test Michelin di ieri con diverse cadute tra cui quella di Valentino Rossi che ha riportato fortunatamente solo un’abrasione al gomito, viene da chiedersi se è davvero necessario far provare ora i piloti, nel bel mezzo della lotta per il titolo mondiale.
Non è la prima volta che i piloti sono protagonisti di brutte cadute durante i test Michelin, vedi l’ultimo test al Mugello dove sono caduti oltre a Rossi anche Marquez e Lorenzo. Ovviamente c’è preoccupazione in vista del 2016 sull’efficenza dei pneumatici della casa francese che diventerà l’unico fornitore ufficiale della Motogp.
Sono stati portati ad Aragòn quattro pneumatici  anteriori e tre posteriori da far testare ai piloti. A scendere in pista sono stati Valentino Rossi, Marc Marquez, Dani Pedrosa, Andrea Dovizioso, Pol e Aleix Espargarò, Bradley Smith, Stefan Bradl, Alvaro Bautista, Scott Redding, Cal Crutchlow, Jack Miller e Danilo Petrucci.
Jorge Lorenzo
ha invece dato furfait, e ha preferito non prendere parte ai test.

michelin-fornitura-pneumatici-2017-300x225Tuttavia sembra che il maggior problema che lamentano i piloti arrivi dall’anteriore, molto diverso da quello Bridgestone che invece dà stabilità in frenata e in entrata di curva. Il pneumatico francese ha delle caratteristiche diverse alle quali i piloti devono abituarsi. Ecco la giustificazione del direttore Tecnico di Michelin Racing, Nicolas Goubert:

“Aragon è un tracciato del tutto nuovo per noi perché entrato in calendario quando noi non c’eravamo”. “Sia qui che a Misano abbiamo cercato di coprire le diverse condizioni, provando a individuare il giusto compromesso tra prestazioni e consistenza. Ci stiamo concentrando soprattutto sull’anteriore, sul quale dobbiamo continuare a migliorare”.

Mancano quattro gare al termine della stagione e forse sarebbe meglio attendere la fine del campionato prima di fare testare i pneumatici ai piloti, soprattutto se tra questi ci sono dei pretendenti al titolo mondiale. Basta una frattura per compromettere un’ intera stagione. Ne vale la pena?

Diteci la vostra!

  •   
  •  
  •  
  •