Motogp, Aprilia conferma Bradl e Bautista per il 2016.

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

bradl_bautista

Il team Gresini Racing ha confermato anche per il 2016 i piloti Stefan Bradl e Alvaro Bautista.

Dopo un debutto incoraggiante per il pilota tedesco con l’Aprilia (dopo aver lasciato NGM Forward a seguito dei problemi finanziari del team), la squadra italiana ha voluto ricompensare il lavoro del 25enne. Accanto a lui ci sarà lo spagnolo Alvaro Bautista. Inoltre parteciperà allo sviluppo del prototipo anche Sam Lowes che sarà il collaudatore. Il pilota inglese il prossimo anno correrà in Moto2 nel team di Fausto Gresini e sarà una bella opportunità dal momento che potrà fare esperienza anche con la Motogp per un eventuale passaggio nel 2017.
“Sono state delle settimane intense per decidere qual era la situazione migliore per la mia carriera. Nonostante avessi l’opportunità di passare in Motogp, ho seguito il mio cuore e ho ascoltato i miei tifosi che vogliono vedermi lottare per il mondiale il prossimo anno su una Kalex. Sono determinato a raggiungere quel traguardo e posso inoltre usare il tempo per imparare, capire e sviluppare l’Aprilia Motogp durante un intenso programma di test che dovrebbe aiutarmi ad essere competitivo per il campionato 2017-2018″.

C’erano già state delle voci che volevano Sam Lowes in Aprilia già quest’anno, poi si è reso disponibile Stefan Bradl. Il tedesco da Indianapolis ha preso ufficialmente il posto di Marco Melandri con il quale i rapporti all’interno del team erano già tesi a priori in quanto il ravennate a suo dire è stato obbligato a sposare il progetto Motogp. Bradl si è dimostrato subito veloce tanto da avere in diverse occasioni un passo superiore a quello del compagno di squadra, Butista. Il team manager Romano Albesiano è rimasto sorpreso dai progressi del tedesco.
Stefan è arrivato in Aprilia dopo una serie di circostanze ma il cambio da una moto all’altra è stato davvero sorprendente. Dalle prime prove l’abbiamo trovato metodico, veloce, estremamente preciso nei commenti e particolarmente indicato per la delicata posizione di tester che la nostra stagione da rookie richiede. Proprio per questo motivo abbiamo voluto continuare a lavorare con lui e ora è ufficiale. Stefan lavorerà con Alvaro che sarà con noi anche il prossimo anno e che quest’anno sta dando un contributo fondamentale per lo sviluppo della RS-GP. Il nostro team ha due piloti che hanno le giuste capacità, professionalità e motivazione per far crescere il progetto di Aprilia in Motogp“.

Per Stefan questo è il quarto anno in Motogp, e deve molto alla squadra italiana che ha creduto in lui:
“Sono molto grato per la grande opportunità che mi hanno dato Aprilia e il Team Gresini nella seconda parte della stagione. Voglio ringraziare Romano Albesiano e Fausto Gresini per aver creduto in me. Già dalla prima gara con loro ad Indianapolis mi sono sentito come a casa ed è indescrivibile il modo professionale con cui lavorano tutti all’interno del team. Posso dire senza dubbio che questo è il miglior team con cui ho lavorato da quando ho iniziato la mia carriera nel campionato del mondo. Ho un grande supporto dal reparto tecnico, hanno subito creduto in me e mi piace il modo in cui pianificano e preparano ogni sessione. Firmare il contratto per il prossimo anno mi da molta fiducia per le prossime gare, ed è un’ottima motivazione per prepararmi nel miglior modo possibile per il 2016. So che Aprilia ha grandi aspettative e sono fiducioso perche abbiamo tutto ciò che ci permette di essere consistenti per stare nella top 10. Questo è il nostro obiettivo”.

Albesiano ha poi aggiunto: “Per il lavoro che sarà fatto sia a Noale che durante i test possiamo anche contare di un talento giovane e veloce come Sam Lowes che oltre a essere impegnato per il mondiale in Moto2, lavorerà con noi come tester ufficiale“.

I migliori risultati raggiunti finora da Aprilia sono un decimo posto di Bautista in Catalunya e a Silverstone. Il 2016 vedrà il debutto di un nuovo prototipo, il motore attuale basato sulla RSV4 Superbike con le nuove regole, tra cui l’introduzione del software ECU e i pneumatici Michelin che rimpiazzeranno le Bridgestone.

  •   
  •  
  •  
  •