MotoGp Misano: nel caos della pioggia trionfa Marquez, cade Lorenzo.

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui

 

motogp misanoMOTOGP MISANO, METEO VARIABILE E BEN DUE CAMBI MOTO: MARQUEZ E’ IL PIU’ LESTO E VINCE IL GRAN PREMIO SI SAN MARINO, 5° ROSSI. Gara incredibile quella della Motogp Misano, un’insolita partita a scacchi dove ha prevalso la strategia piuttosto che la velocità in pista. A trionfare è Marc Marquez, che torna alla vittoria dopo la caduta di Silverstone, davanti a Bradley Smith e Scott Redding, in un podio molto inusuale. Al quarto posto un sorprendente Baz, davanti a Valentino Rossi e Danilo Petrucci. Clamorosa caduta di Jorge Lorenzo al 21° giro, quando era da poco rientrato in pista dopo il secondo cambio moto. Con questo risultato Rossi, che può recriminare su una strategia di gara rivelatasi sbagliata, rafforza la propria leadership in campionato e allunga sul suo compagno di team: ora il vantaggio del Dottore è di 23 punti.
MOTOGP MISANO, LA CRONACA DELLA FOLLE GARA ROMAGNOLA. Al via la gara viene considerata asciutta ed in partenza le posizioni vengono mantenute, con Lorenzo in testa seguito da vicino da Marquez e Rossi. Ma solamente dopo 2 giri viene mostrata la bandiera bianca, che consente ai piloti di cambiare moto non appena ne sentano la necessità. La pioggia comincia a cadere più insistentemente, ma i primi 3 continuano con le gomme da asciutto.

Dopo qualche giro la pista si fa sempre più bagnata, cosi che anche Lorenzo, Marquez e Rossi sono costretti ad entrare quasi contemporaneamente ai box. Rossi perde un pò di tempo al cambio moto e si ritrova in quarta posizione dietro Smith, mentre Marquez supera Lorenzo e balza in testa. In questa fase Valentino sembra in difficoltà con le nuove gomme, ma dopo alcuni giri riesce a tornare sui primi 2.
MOTOGP MISANO, 2° CAMBIO MOTO: Intorno a metà gara il meteo comincia ad incidere ancora di più sul Gran Premio: la pioggia cessa di cadere e la pista comincia ad asciugarsi, obbligando i piloti al secondo cambio moto e a tornare a correre con le gomme slick. A Misano regna il caos e l’incertezza, c’è il via vai ai box e tutti devono capire se è più conveniente rimanere in pista con le rain o “investire” sulla pista asciutta. Rossi supera Marquez e Lorenzo, e sembra poter intraprendere una fuga verso la vittoria, ma le gomme da pioggia, con la pista che va asciugandosi, cominciano a deteriorarsi e non essere efficaci. Il primo a rientrare in pit lane è Marquez, poi Lorenzo, mentre Rossi inspiegabilmente (gli altri piloti con le gomme da asciutto guadagnano circa 10 secondi al giro) attende 2 giri in più. Questa scelta gli sarà poi fatale ai fini della vittoria.

MOTOGP MISANO: LORENZO OUT. Al 21° giro Lorenzo, dopo alcune tornate di “assestamento” successive al cambio moto, scivola clamorosamente alla penultima curva, mandando in frantumi i sogni di vittoria e di recuperare punti a Rossi. Marquez così si ritrova in testa con un vantaggio abissale su Smith, Redding e Baz, piloti tra i primi ad essere rientrati in pista con le gomme da asciutto. Così lo spagnolo della Honda taglia il traguardo in solitario e torna a sorridere dopo le ultime gare sfortunate. Sorride anche Rossi che guadagna 11 punti sul diretto rivale Lorenzo.
MOTOGP MISANO, ORDINE D’ARRIVO:
1  Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA  48’23.819
2  Bradley SMITH GBR Monster Yamaha Tech 3 YAMAHA    +7.288
3  Scott REDDING GBR EG 0,0 Marc VDS HONDA   +18.793
4  Loris BAZ FRA Forward Racing YAMAHA FORWARD  +26.427
5  Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP YAMAHA +33.196
6  Danilo PETRUCCI ITA Octo Pramac Racing DUCATI +35.087
7  Andrea IANNONE ITA Ducati Team DUCATI +36.527
8  Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team DUCATI +37.434
9  Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team HONDA +39.516
10  Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI +9.692
11  Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda HONDA +41.995
12  Jack MILLER AUS LCR Honda HONDA +46.075
13  Mike DI MEGLIO FRA Avintia Racing DUCATI +48.381
14  Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI +52.325
15  Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA +53.348
16  Stefan BRADL GER Aprilia Racing Team Gresini APRILIA +8.828
17  Nicky HAYDEN USA Aspar MotoGP Team HONDA +1’02.649
18  Hector BARBERA SPA Avintia Racing DUCATI +1’04.768
19  Eugene LAVERTY IRL Aspar MotoGP Team HONDA +1’05.677
20 Claudio CORTI ITA Forward Racing YAMAHA FORWARD +1 lap
21  Karel ABRAHAM CZE AB Motoracing HONDA +1 lap

  •   
  •  
  •  
  •