Gp Australia, Valentino Rossi: “Jorge più veloce perchè è più leggero”

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

3b5fbd766dc440cbbd647b9f7269a8f9

Valentino Rossi è amareggiato e deluso, non soltanto per il quarto posto ma anche perchè ha visto ridursi il vantaggio in campionato di 11 punti. Il Dottore ha lottato fino alla fine per difendere la terza posizione ma non ha potuto fare nulla contro il potenziale della Desmosedici di Andrea Iannone. Vale accusa sè stesso e la squadra per non aver lavorato bene durante le qualifiche del sabato.

E’ davvero un peccato, non sono contento. In particolare per non essere sul podio perchè questa gara è stata fantastica. Dall’inizio alla fine, con un ritmo alto, molti sorpassi e piloti diversi. E’ stata un pò una gara di Phillip Island nel vecchio stile! Sfortunatamente ho perso sette punti da Jorge, e sono amareggiato perchè la mia velocità era molto buona e potevo arrivare davanti. Per il resto sono contento, per la mia moto e la mia prestazione in gara. Credo che la colpa è stata mia e della squadra, perchè in qualifica abbiamo fatto degli errori che ci hanno fatto perdere molto tempo per seguire setting differenti che non ci hanno portato da nessuna parte. Quando perdi tempo così in MotoGp, arrivi in qualifica che non sei pronto e sicuramente se fossi partito più avanti la gara sarebbe stata diversa. E’ stata colpa nostra, non possiamo piangerci sopra o avere dei rimpianti ma solo ricordarci di questo perchè la prossima settimana ci sarà la gara cruciale a Sepang. Ma dall’altro lato sono contento perchè abbiamo un buon potenziale e in gara eravamo veloci”.

L’unica lacuna nella gara di Rossi è stata la mancanza di velocità massima, a differenza di Andrea Iannone che era sempre 10km/h più veloce.
Sfortunatamente non siamo veloci abbastanza sul rettilineo. La Yamaha ha il punto debole sulla velocità massima, in particolare la mia perchè Jorge va sempre più veloce di me, forse perchè lui è più basso e più leggero. Per questo motivo, lottare con le Ducati e le Honda è difficile. Cerchiamo di fare il massimo anche perchè la moto l’anno scorso era più veloce, quest’anno più lenta e non capiamo il perchè”.

Valentino Rossi ha provato fino alla fine a prendersi la terza posizione, tuttavia non è sorpreso di non essere salito sul podio, vista la gara di Iannone.

E’ stata una grande battaglia alla fine con Iannone, So che lui è molto forte in questo tipo di battaglie all’ultimo giro ed è un peccato che mi ha battuto ma ha fatto una grande gara. Ci sono state un sacco di manovre, molte battaglie dure. E’ stato divertente essere lì, ma un grande peccato non essere salito sul podio“.

Nonostante questo, Vale ha ancora il vantaggio di 11 punti dal compagno di squadra, a due gare dalla fine.
Se fossi riuscito a battere Jorge, la storia sarebbe stata diversa e non sono contento perchè ho la velocità per farlo. Con 11 punti tutto è ancora in gioco. Dobbiamo solo rilassarci e concentrarci per dare il massimo a Sepang, che è una bella pista. Cercheremo di capire i nostri errori e di essere competitivi subito. Ogni volta che finisco davanti a Jorge sono il favorito. Quando è lui a battermi, diventa lui il favorito. Alle 2:45 della domenica di Valencia, sarà il momento di capire chi è il campione del mondo“.

Dopo che Iannone gli ha rovinato la festa per il podio…resteranno ancora amici?
“Certo che si!”.

  •   
  •  
  •  
  •