Gp Motegi, Dani Pedrosa: “Yamaha più forti, ho vinto di strategia”

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

pedrosa-podio-motegi-2015-1

Dani Pedrosa è rimasto sopreso della vittoria ottenuta nel gran premio di Motegi, dopo che ha battuto sia Valentino Rossi che Jorge Lorenzo.
Nonostante la partenza lampo e il dominio di Jorge Lorenzo per gran parte della gara, le gomme hanno ceduto e Dani Pedrosa, lento all’inizio ha saputo gestire i pneumatici che gli hanno permesso di ottenere la prima vittoria stagionale lasciando Valentino Rossi a circa 8 secondi e mezzo di ritardo.

Ho deciso di partire con la configurazione morbida al posteriore ma poi uscendo dai box il feeling non era buono. Stavo pensando se cambiare con la dura ma poi ho iniziato e all’inizio correvo con calma perchè sapevo che sarebbe stato importante alla fine. Ci sono tante curve in prima e in seconda e devi accelerare bruscamente. La nostra moto è abbastanza aggressiva sul motore, la devi controllare molto. Poi all’inizio non potevo spingere più di tanto, il mio tempo sul giro non era male ma loro (Jorge e Valentino, ndr) erano super veloci e ho perso parecchio gap ad un certo punto. Più tardi sono rimasto sullo stesso ritmo quando hanno iniziato a rallentare, non so esattamente se era un problema all’anteriore o al posteriore. La pista ha iniziato ad asciugarsi, io ero dietro cercando di non stressare troppo i pneumatici e piano piano ho raggiunto Dovizioso“.

Quando l’ho passato ho pensato che già il podio andava bene ma era difficile pensare di poter passare Jorge perchè c’erano molti punti in cui non riuscivo a vederlo. Da un giro all’altro però loro si avvicinavano e io continuavo sul mio passo”.

Dani Pedrosa ha aperto un vantaggio dietro sè che gli ha permesso di tornare a vincere dopo tanto, in una stagione che lo ha visto soffrire per il problema all’avambraccio, ora superato.

Ho cercato di stare calmo e di fare le mie cose usando differenti linee sulla pista per stare sulla parte più bagnata del tracciato. Verso la fine ero davanti, sono stati degli ottimi ultimi giri perchè era da tanto tempo che non vincevo per me, per il mio team, per i fans e la famiglia e anche per i dottori che mi hanno aiutato, tutti i fisioterapisti. Perciò questa volta è stato importante restituire tutto e farli divertire. Ho lavorato molto per ottenere questo ma più della vittoria, la cosa importante è che mi sono divertito in gara e mi sentivo abbastanza bene. Questa è la parte bella della Motogp, divertirsi in gara, come l’ultima con Valentino. Sto davvero migliorando ma sappiamo che nell’asciutto le Yamaha avevano un buon passo rispetto a noi ma abbiamo avuto l’occasione della pioggia, l’abbiamo sfruttate e finalmente posso dare questo ad Honda nella gara di casa. Non è stato un weekend facile qui in Giappone, ma voglio augurare tutto il meglio ad Alex De Angelis: spero che si riprenda presto“.

Dani Pedrosa ora è in quinta posizione nella classifica mondiale con 154 punti. Prima di prendere l’aereo per Phillip Island, in programma questa domenica, Dani si è preso una giornata di meritato relax in compagnia del fratello Eric e ha postato questo tweet:

 

  •   
  •  
  •  
  •