Gp Motegi, Marc Marquez: “Non avevo il feeling giusto”

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

12144942_510316392460271_3718586544523651784_n

Ora anche matematicamente Marc Marquez è fuori dalla lotta per il titolo mondiale. Il campione del mondo ha ammesso che le sue possibilità di vincere il terzo titolo di fila sono sfumate con la caduta di Silverstone, il quarto dei cinque zeri stagionali. A rendere le cose più complicate è stata la frattura alla mano che però in gara sembra non aver dato particolari problemi a Marquez. Nonostante partisse in terza posizione, aveva già dichiarato che non sarebbe stato facile lottare con le Yamaha di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi nell’asciutto e che non si sarebbe sentito a suo agio nel bagnato.

Lo spagnolo ha passato gran parte del gran premio in quinta posizione, passando la Ducati di Andrea Dovizioso solo a quattro giri dalla fine ma con un ritardo di 28 secondi dal suo compagno di squadra, Dani Pedrosa.

Leggi anche:  MotoGp, Marquez otto ore sotto i ferri

Oggi onestamente ho fatto fatica già dal warm up con il feeling in condizioni di bagnato. Normalmente sono sempre veloce ma oggi ho avuto dei problemi con il setup. Abbiamo fatto qualche piccolo cambiamento per la gara, così da non prendere troppi rischi ma non mi sono mai sentito bene e alla fine abbiamo concluso quarti. Possiamo essere felici perchè la mano non ha dato fastidio ma vogliamo sempre di più. La parte in cui ho sofferto di più è stata l’accelerazione. Specialmente a metà curva e in uscita. Ora vogliamo controllare i dati perchè sicuramente, cambiando il mio stile di guida posso migliorare un pò ma a Silverstone ero davvero veloce. Anche a Misano, ma qui abbiamo faticato. La pioggia è stata di aiuto per la mano, faceva male con l’asciutto mentre con le condizioni di oggi andava molto meglio”.

Per Marc Marquez e i suoi compagni c’è poco tempo per rilassarsi, già dalla prossima domenica ci sarà il gran premio di Australia:

Leggi anche:  MotoGp, Marquez otto ore sotto i ferri

Ora è tempo di pensare a Philip Island, un circuito che per noi dovrebbe essere favorevole, ed è uno dei miei preferiti. Vorrei mandare i miei migliori auguri ad Alex De Angelis, pensiamo tutti a lui“.

 

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •