Motogp, Yamaha: “Abbiamo parlato con la direzione gara, ma ci hanno detto che non era il caso di intervenire”

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

8gn_4030_original
Indubbiamente qualcosa all’interno del team Yamaha Movistar si è spezzato e quel rispetto che sostenevano di avere reciprocamente sia Valentino Rossi che Jorge Lorenzo, non esiste più. L’ha dichiarato il maiorchino dopo la gara di Sepang: “Rossi non ha più il mio rispetto” con il Dottore rassegnato che si è limitato a rispondere: “Me ne farò una ragione”. Sta di fatto che entrambi i piloti, separati soltanto da 7 punti si stanno giocando il titolo mondiale; per questo motivo è necessario prevenire, onde evitare episodi come quello della Malesia. Intervistato da “Il corriere dello Sport”, Maio Meregalli, Team Director di Yamaha Movistar, ha dichiarato che sarà necessario un colloquio sia con Jorge che con Vale: “Vogliamo parlare con loro, è indubbio che qualcosa si è rotto. Non è che prima si amassero ma lavorano insieme nello stesso box anche se ognuno con la propria squadra”.

E dopo pochi giorni dalla gara malesiana, spunta un’indiscrezione: Meregalli si sarebbe recato sabato in Direzione Gara, accompagnato da Lin Jarvis, Managing Director, in quanto temeva che qualcosa sarebbe accaduto tra Valentino Rossi e Marc Marquez dopo la conferenza stampa e le scaramucce durante le prove. “Mi hanno detto che non era il caso di fare niente. Mi è sembrato che non si rendessero conto di quanto successo”.

La direzione gara, in questo caso ha la sua buona fetta di responsabilità, bastava soltanto prendere i diretti interessati e fargli capire che nel caso di manovre irregolari durante la gara sarebbero stati presi dei provvedimenti, così purtroppo non è stato.
A Valencia la tensione sarà a mille…

  •   
  •  
  •  
  •