Valentino Rossi dimostra di essere innocente

Pubblicato il autore: Daniela Segui

rossi_marquezValentino Rossi è innocente. Un filmato mostrato a rallentatore, dimostra palesemente che il motociclista campione italiano è stato urtato con il casco alla coscia destra da Marquez, e che lui ha dovuto reagire muovendo la gamba soltanto per allontanarlo. Nessun tentativo di vendetta o di rivalsa dunque, e nessuna volontà di fare finire l’avversario fuori pista. Il filmato è ufficiale, il video lo scagiona anche se non può essere utilizzato a questo scopo. In effetti i tre giudici chiamati in causa per giudicare il “dottore”, Mike Webb, Franco Uncini e Javier Alonso, sono stati concordi con il fatto che non esiste prova palese perchè l’italiano avesse mosso la gamba a mò di calcio contro il suo rivale. Ciononostante, Valentino è stato “condannato” a 3 punti sulla patente per guida irresponsabile che ha causato danni ad altri oltre al fatto che, nella prossima gara, partirà in fondo alla griglia. I responsabili della Yamaha si sono appellati a questa decisione ma non c’è stato nulla da fare.  Per Rossi una dura sconfitta e il peso di una perdita “forse certa”. Intanto il Dottore è appoggiato comunque dal suo paese e da grandi dello sport come Giovanni Malagò che gli ha dato coraggio e la spinta per partecipare alla futura competizione senza problemi. Parole di conforto e di appoggio “nostrano” sono arrivati in giornata anche da Matteo Renzi, per telefono. 

  •   
  •  
  •  
  •