MotoGP, Michelin: buona la prima

Pubblicato il autore: Jessica C

moto-gp-michelinMichelin può dirsi soddisfatta dei progressi fatti dopo i primi due giorni di test ufficiali in vista del suo ritorno in MotoGP nel 2016. Nonostante diverse cadute da attribuire al bilanciamento differente dei pneumatici rispetto alle Bridgestone, molti piloti si sono detti ottimisti con le nuove gomme, un aspetto che secondo il Direttore Tecnico, Nicolas Goubert fa ben  sperare per il futuro:

“Quando conosci molte persone in passato, è bello poter lavorare ancora con loro anche se iniziare un nuovo capitolo con nuove persone e nuovi piloti è sempre interessante per vedere le reazioni che hanno con una nuova gomma con cui non anno mai lavorato. Valencia è davvero stato l’inizio, per la prima volta tutti erano concentrati sulle nostre gomme per ricavarne il meglio in vista del campionato 2016. Abbiamo fatto molti test con piloti come Colin Edwards e altri tester che ci hanno aiutato ad ottenere il livello che abbiamo ora, molto più alto di prima ma non abbastanza per i piloti MotoGP“.

“Faremo ancora due test quest’anno e poi tre il prossimo, tutti in un mese intenso di attività. E’ difficile per noi evolvere le gomme per i test a causa del tempo. La maggior parte delle cadute provenivano dall’anteriore. Con l’elettronica di cui disponiamo ora, non ci sono molti highside, come accadeva con le 500cc. E’ un peccato che ce ne siano state tante ma i piloti sono qui per provare, trovare il loro limite. I piloti hanno un nuovo pacchetto e hanno bisogno di capire come farlo funzionare con le gomme”.

 “Dobbiamo migliorare le nostre gomme per farle avvicinare a quello che i piloti stanno cercando ma devono anche adattarsi a quello che le nostre gomme necessitano. Non guidi su una Michelin come con un’altra marca di pneumatici e per abituarsi servirà tempo“.

fonte: MCN news

  •   
  •  
  •  
  •