MotoGP, Suzuki tra le sorprese 2016?

Pubblicato il autore: Jessica C

MotoGp+Tests+P71oM2MW7D8l
Al suo ritorno nel campionato MotoGP, Suzuki ha fatto la sua buona figura chiudendo in quarta posizione nel campionato costruttori con 137 punti e potendo contare sul talento dei suoi piloti, Aleix Espargaro, 11 esimo nella classifica finale e Maverick Vinales, che lo segue in 12esima posizione e che è stato premiato come Rookie dell’anno.

Da tempo il team Suzuki aspettava questo momento: dopo diversi mesi anche loro possono fare uso del cambio seamless e i primi risultati sembrano essere più che soddisfacenti. Nobuatsu Aoki, tester ufficiale Suzuki, ai microfoni di Crash.net  ha dato le sue prime impressioni sullo sviluppo apportato alla GSX-RR :

E’ come giocare alla Play Station, c’è molta differenza rispetto all’ultimo cambio della moto. Ad ogni scalo di marcia si guadagnano due, tre metri. Il beneficio principale del seamless è che permette di cambiare con maggiore dolcezza, incrementando l’accelerazione.

Al termine della pausa invernale anche Aleix Espargaro e Maverick Vinales potranno provare il cambio seamless nella nuova Suzuki GSX-RR 2016. Aoki è consapevole che sia Espargaro che Vinales saranno pienamente soddisfatti con i nuovi cambi e potranno dare fastidio ai top riders.

Honda, Yamaha e Ducati avranno così una nuova rivale a cui prestare particolare attenzione, anche  in vista dei nuovi regolamenti che riguardano sia l’elettronica che i pneumatici.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •