Le aspettative di Marquez e Pedrosa per il 2016 (video)

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

MarcDaniCastelloliOspiti a Barcellona in occasione della presentazione della nuova Honda Civic TypeR, un bolide di 350 cv, Marc Marquez e Dani Pedrosa dopo aver messo mano al volante hanno parlato della nuova stagione che inizierà con i primi test a febbraio.

Si parla di una RC213V in pieno sviluppo…

Dani Pedrosa: “Dopo gli ultimi test di Jerez, c’erano dei punti da sistemare. Abbiamo provato il motore, l’elettronica e i pneumatici. A dicembre siamo andati in Giappone dove ci siamo incontrati con gli ingegneri ma erano ancora occupati ad analizzare i risultati dei test precendenti. Per questo motivo per i nuovi sviluppi dobbiamo aspettare i test di Sepang. In questi giorni ci sono i test rider a provare e così potremo avere più informazioni sui cambi che sono stati fatti alla moto. Fino a quando non saliremo in sella è difficile parlare però abbiamo voglia di vedere in cosa possiamo migliorare. Ed è anche importante il lavoro sull’ elettronica che hanno dovuto resettare poichè prima veniva utilizzato un sistema completamente diverso”.

Marc Márquez: “Come ha detto Dani, dopo i test hanno avuto abbastanza tempo per lavorare. A Jerez abbiamo faticato ma era tutto nuovo, non avevamo i paramentri dell’ elettronica sistemati ed era difficile provare senza avere ben chiaro quell’aspetto. Inoltre c’è da lavorare sul motore, e quella sarà la chiave. Bisogna capirlo bene per fare il passo in avanti”.

Come già aveva dichiarato Valentino Rossi, le prime impressioni con il nuovo software ECU non erano state positive poichè si parlava di un passo indietro. Questo infatti è l’aspetto che preoccupa maggiormente i piloti.

Dani Pedrosa: “A livello di elettronica ci sono solo due o tre punti importanti. Uno è come devi configurare il fine settimana del gran premio, per esempio preparare la moto per la gara e la qualifica. Inoltre bisognerà vedere come sarà il consumo del carburante con questa nuova elettronica, se dobbiamo aggiustarci. Conta anche la strategia, come si adatterà un pneumatico nuovo con l’elettronica sistemata. E inoltre conta molto lo stile di guida”.

Marc Márquez: “Sono pienamente d’accordo con quanto detto da Dani. Durante la pre season, dal primo giorno all’ultimo cambiano molte cose. Può iniziare una squadra molto forte e dopo ne arrivano altre. Sarà interessante vedere anche al simulatore se lavora bene in modo da arrivare al circuito con una base elettronica già pronta, dal momento che è un aspetto molto lento su cui lavorare soprattutto durante un gran premio. Come ho già detto, sembra che con il nuovo software dobbiamo alleggerire un pò il motore per aiutare l’elettronica“.

Con tutti questi cambi il nuovo campionato sarà ancora più soprendente perchè ci saranno alcune squadre più favorite di altre e viceversa.

Marc Márquez: “La mia impressione è che vedremo qualcosa molto analogo al 2015. Cambieranno molte cose e so che sarà difficile arrivare in Qatar con tutto al suo posto, inoltre ci saranno alcune squadre come la Ducati che possono iniziare già competitivi perchè lavoravano già con questa elettronica l’anno scorso. Ad Jerez erano abbastanza veloci non solo le ufficiali ma anche Redding e Barbera avevano il nostro stesso passo. All’ inizio ci saranno delle sorprese”.

Dani Pedrosa: “All’ inizio sarà un’ incognita per i cambi di cui abbiamo già parlato. Credo che qualcuno potrà sorprendere, chi ha le migliori sensazioni, chi si adatta meglio o viceversa, chi non avrà la moto con una buona messa a punto. Ci sarà poi il fattore dei pneumatici. Da quest’anno nessuno al sabato avrà a disposizione una gomma speciale per la qualifica”.

Il video della prova di Pedrosa e Marquez

https://www.youtube.com/watch?v=NJY3CCeuEkY

fonte: motocuatro.com

 

  •   
  •  
  •  
  •