MotoGP Qatar, frecciata di Rossi a Lorenzo sul passaggio in Ducati

Pubblicato il autore: [email protected] Segui

Cd7XrsVXIAAGtmFMotoGP Qatar: tensione tra Rossi e Lorenzo

Si sono già accesi gli animi (forse non si erano mai placati) all’ interno del box Yamaha Movistar: prima con il rinnovo di Valentino Rossi ancora per due anni, poi con la scaramuccia di eri durante le qualifiche con Valentino furioso dopo che Jorge Lorenzo si è ritrovato nel mezzo della sua traiettoria quando stava facendo il giro veloce.
Dopo una serie di gestacci, i due si sono mandati delle frecciate in merito al mercato piloti.
Lorenzo ha dichiarato che per Valentino è stato facile rinnovare con Yamaha, dal momento che non aveva altre offerte. Rossi invece, sulle presunte voci che vorrebbero il passaggio del maiorchino in Ducati, ha dichiarato: “Per andare in Ducati servono gli attributi… quindi rimane!”.

Tornando all’ episodio in pista, Valentino Rossi si è sfogato così contro il suo compagno di squadra:
“E’ uscito dalla pit lane senza guardare in pista e quando è arrivato alla prima curva, ha cercato di rallentare ma era sulla linea. Il problema è nato quando gli ho chiesto il perchè. Mi aspettavo delle scuse e invece mi ha guardato come per dirmi ‘che c*** vuoi?’. Ho cercato di parlargli durante la prova della partenza ma niente…”.
Durante la conferenza stampa post qualifica, Lorenzo ha dichiarato di essere rimasto confuso dall’agitazione di Rossi sull’ episodio:
“Dal mio punto di vista non aveva motivo di lamentarsi. Tutti sanno che quando esci dalla pit lane non puoi  fermarti completamente per farli passare. L’unica cosa che puoi fare è stare sulla linea bianca. Non potevo andare sulla ghiaia! Cosa potevo fare? Se è ancora arrabbiato con me non ne so il motivo, dovete chiederlo a lui“.

Rossi però ricorda perfettamente che a Misano l’anno scorso era successo lo stesso episodio a parti invertite. Il Dottore era stato punito con quel punto di penalità che ha influito poi nella partenza dall’ ultima casella a Valencia (con i tre punti per il contatto su Marquez a Sepang).
“Questa situazione si è verificata a Misano, durante la qualifica dove io ho fatto lo stesso errore. Era molto arrabbiato con me e alla fine mi hanno dato un punto di penalità, ma non a lui. Non vado di certo in Direzione Gara a dire ‘un punto’ ma ho visto il direttore, Mike Webb e gli ho chiesto: ‘perchè a me avete dato un punto di penalità e a lui niente?’. Non so perchè ma non è un grosso problema. Sono già stato f**** l’anno scorso! Sfortunatamente non cambierà la situazione”.

Parlando della qualifica, che lo vedrà partire dalla quinta casella, Valentino resta ottimista per la gara:
La top 5 non è male. Posso fare di meglio ma sono comunque contento perchè dalla seconda fila hai un buon passo e puoi fare una buona gara. Ci sono molti piloti che hanno un buon passo e quindi sarà molto difficile. Credo che Marquez abbia dimostrato di essere un pò più veloce. Ha un passo migliore. Poi ci sono anche Lorenzo e spero io, oltre a Vinales e le Ducati. Sarà una gara interessante“.
Nessuno si aspettava il rinnovo di Valentino con Yamaha già alla prima gara, visto che in una recente intervista rilasciata a Sky aveva dichiarato di aspettare almeno sei gare per prendere la decisione:
“Ho parlato con Yamaha dopo i test. Mi hanno detto che sarebbero stati molto, molto felici se io continuavo con loro. Nella mia testa volevo continuare, il contratto era più o meno pronto e ci siamo detti ‘perchè aspettare?‘.

MotoGP Qatar: questa sera alle 18:55 la diretta della gara (SKY); in differita (Cielo) alle 22:00.

  •   
  •  
  •  
  •