MotoGP, Rossi: “Marquez amico solo se mi batteva, troppo facile così”

Pubblicato il autore: Jessica C Segui

valentinorossi-cropped_1rxi9k4yg8os01pvc3bvh38tnt-810x400A una settimana dall’ inizio del motomondiale, Valentino Rossi ha deciso di togliersi qualche sassolino dalla scarpa, a cominciare dal rapporto con il suo acerrimo rivale ed ex amico Marc Marquez. La delusione per il comportamento dello spagnolo nei suoi confronti è stata tanta, e sarà impossibile ritornare alle strette di mano e alle pacche sulla spalla.
Mi ha fregato e mi ha davvero tradito. Ha iniziato sostenendo di essere un mio tifoso, ma erano tutte cavolate. E c’ero quasi cascato al punto di considerare la nostra rivalità matura, ma di rispettarci anche fuori dalla pista. Invece era soltanto una grande bugia. Ho capito ad Assen che potevo essere suo amico soltanto se mi batteva, è troppo facile così!”.

Qualche giorno fa, lo stesso Rossi aveva dichiarato che stringere la mano a Marquez dopo tutto quello che era successo era da ipocriti e che non avrebbe mai dimenticato il torto subito: Non ci potrà mai più essere un rapporto personale tra noi due. Tuttavia dovremo rispettarci in pista, per qualche anno”. Arriva quindi la conferma che il nove volte campione del mondo non ha nessuna voglia di appendere il casco al chiodo. “Aspetterò 5/6 gare ma so già che vorrò continuare almeno fino a 39 anni sempre con Yamaha. Poi, passerò alle quattro ruote. Mi piacerebbe gareggiare nella 24 ore di Le Mans, oppure la Dakar. Anche se lì, mi tocca svegliarmi presto!”.

  •   
  •  
  •  
  •