MotoGp Jerez: le parole dei protagonisti

Pubblicato il autore: Gianluca_Rizzo Segui

Alla conferenza stampa che precede la weekend della MotogP Jerez erano presenti: Marc Marquez, Jorge Lorenzo, Maverick Vinales, Andrea Dovizioso, Scott Redding e Lin Jarvis

jerez-800x436

Marc Marquez:
“E’ bello tornare a correre in Europe e in Spagna; cercheremo di continuare la striscia positiva di risultati che abbiamo raggiunto oltre oceano, ma sarà difficile. Sembra che ogni gara vada meglio e cercheremo di continuare allo stesso modo . Questa è una pista dove Jorge va molto forte, ha molte curve e forse è meglio per la Yamaha. Abbiamo visto che il livello è molto simile per tutti, ma qui dovremo ripartire da zero.
E’ importante per il campionato che uno dei piloti migliori passi per un nuovo team. Il passaggio di Lorenzo in Ducati sarà interessante per i piloti e per i fans.”

Jorge Lorenzo:
” E’ stata una delle decisioni più difficili e impegnative della mia carriera. Ci sono ancora molte gare e voglio concentrarmi su questo campionato per vincere il titolo; al momento mi concentro solo sulla Yamaha. Abbiamo voluto risolvere il contratto a metà stagione in modo di concentrarci sulle gare senza problemi, adesso posso tornare a concentrarmi sulla stagione.
In Qatar è stato molto importante per me vincere, in Argentina sono caduto e ho perso molti punti. Ad Austin sapevamo di non poter battere Marc ma il secondo posto era il miglior risultato. Adesso qui posso fare bene.”

Andrea Dovizioso:
“Una partenza grandiosa in Qatar, avevamo la possibilità di finire sul podio nelle prime gare, ma al momento siamo lontani ma la velocità c’è. Abbiamo un ottimo margine e dobbiamo cercare di continuare a migliorare. Quando non commetti un errore e non dipende da te non è un problema, però prendi comunque punti. La Ducati è diventata  molto forte e ha avuto la possibilità di aggiudicarsi un campione del mondo, è un buon segno. E’normale che tutti i piloti più importanti parlino del contratto, e anche per me è ora di parlare del contratto. Il rapporto con la Ducati è ottimo, e sanno qual è il mio valore.”

Maverick Vinales:
“Credo che bisogna essere veloci per essere alla guida di moto come la Yamaha, ma sono concentrato sulla Suzuki adesso. L’anno scorso quando ho chiuso lontanissimo dal podio se qualcuno mi avesse detto dei miglioramenti di quest’anno, non ci avrei mai creduto. Sono stato qui per i test, è bellissimo essere qui è dobbiamo cercare di fare bene.”

Scott Redding:
“Abbiamo cercato di crescere bene passo dopo passo, abbiamo avuto un po’ di problemi nelle gare precedenti, poi in Texas la gara non è andata male. Devo avvicinarmi sempre di più al podio ma dobbiamo ancora migliorare. Mi trovo molto bene nel team Pramac, posso essere me stesso come invece non è mai avvenuto prima. E’ importante e bello che i piloti importanti possano cambiare squadra. Jorge guida in maniera molto fluida mentre Per la Ducati serve uno stile diverso, ma sono sicuro che non ci metterà molto ad adattarsi.

Lin Jarvis:
“Non è mai semplice perdere un pilota come Jorge, ma è una sua scelta. Speriamo di chiudere questa stagione bene, è stata una esperienza molto positiva ma quando arriva alla fine è molto triste. Non era impossibile mantenere i piloti, abbiamo fatto la nostra proposta migliore ma Jorge cercava nuovi stimoli. Ha ricevuto una offerta migliore della nostra e probabilmente essere il numero uno nel suo futuro team è una cosa che lo ha attirato. Sicuramente Maverick ha mostrato i suoi progressi e ci interessa, ma ci sono altre opzioni che abbiamo valutato, ci sono molti piloti che abbiamo valutato. Ci sono parecchi problemi da tenere in conto e stiamo valutando varie opzioni. La nostra fortuna è avere una buona moto che attira molti piloti. Non c’è un limite di tempo per scegliere il prossimo, l’importante è fare la scelta giusta.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: