MotoGP, UFFICIALE: Casey Stoner non correrà in Austria

Pubblicato il autore: Mirko Pellecchia Segui

CaseyStoner_0402a_1000

Cala definitivamente il sipario sui test della MotoGP al RedBull Ring,Austria,
Anche nel Day 2 a dominare è stata la Ducati che piazza ben quattro piloti nelle prime quattro posizioni con nell’ordine Andrea Iannone,Andrea Dovizioso, Casey Stoner e Hector Barbera.
Ovviamente i fari erano tutti puntati sul teaster che,nemmeno a dirlo,è stato velocissimo fin da subito tant’è che,nonostante abbia montato il telaio vecchio e sia caduto nel suo miglior giro (miglior intertempo nei primi due settori e prima uscita con le gomme morbide), chiude terzo a poco più di mezzo secondo dalla vetta.
Il suo lavoro non è stato preparatorio in funzione gara ma bensì di sviluppo tant’è che si è alternato nelle uscite con l’altro teaster ufficiale Michele Pirro.

La decisione dell’asso australiano era attesa per massimo domani ma lui,nell’incontro con la stampa,non si è tirato indietro abbattendo le speranze dei suoi tifosi dopo aver pronunciato un “non correrà di sicuro in Austria” che non lascia spazio a dubbi.

Di seguito le sue parole:
“E’ stata una giornata abbastanza positiva. Abbiamo fatto molte uscite brevi apportando sempre delle modifiche alla moto e facend una serie di test comparativi con la ciclistica per trovare più stabilità in frenata. Tuttavia sono anche un pò deluso per via della caduta nel finale mentre stavo migliorando. La gomma dura mi piace e il mio feeling con la Desmosedici GP è buono anche se in questi test abbiamo sempre usato il telaio standard e quindi sono sicuro che,con la nuova versione,avremmo potuto girare ancora più forte. Non correrà in Austria. Non ho intenzione di correre da wild card e non ho cambiato idea dopo questi due giorni di prove“.

  •   
  •  
  •  
  •