MotoGp Iannone non correrà il Gran Premio di Aragon

Pubblicato il autore: Marcello Mutalipassi Segui

MotoGP Iannone
MotoGp Iannone non correrà il Gran Premio di Aragon – Andrea Iannone non parteciperà al Gran Premio di Aragon. Lo annuncia lo stesso pilota dopo essere sceso in campo durante la prima sessione di prove libere. Il pilota di Vasto ha deciso di interrompere prima del tempo la sua sessione a causa del dolore alla schiena provocatogli dalla microfrattura della terza vertebra dorsale, infortunio occorso durante le prove a Misano Adriatico.

MotoGp Iannone non correrà il Gran Premio di Aragon – “Mi dispiace tanto di dover saltare anche questa gara, è una decisione molto sofferta“, spiega il pilota Ducati. “Devo guardare alla realtà delle cose e non posso prendermi altri rischi. È un peccato perché nelle prima sessione di Libere abbiamo fatto davvero bene, ma alla lunga mi si blocca il collo e ho male. Con l’antidolorifico non ho sensibilità e quando sei sulla moto a 300 orari non puoi permetterti di non essere pienamente cosciente. Non posso rischiare di cadere ancora perché potrei peggiorare la situazione senza accorgermene. Il mio obiettivo ora e di recuperare per essere in Giappone al meglio delle mie condizioni. È un vero peccato, non è una decisione facile, e mi spiace tanto“.
Andrea Iannone ha provato fino all’ultimo ad esserci, ma non ce l’ha fatta. Ieri aveva avuto l’ok dei medici per poter partecipare alla quattordicesima tappa del campionato di MotoGP, sul circuito di Aragon in Spagna il prossimo fine settimana. Le visite mediche di ieri avevano riscontrato l’idoneità per il pilota ducati, ma la realtà in pista ha dato il suo verdetto.
Andrea però era stato cauto fin da ieri “Il problema è il dolore“, confermava il centauro di Vasto “Quando comprimo la colonna, ad esempio sollevando qualcosa, ancora sento molto male. Bisognerà capire quanto sforzo avrò bisogno di fare e quanto stresserò il punto interessato stando in sella. Se lo sforzo è troppo capiremo che non posso correre perché il dolore è eccessivo. E se c’è dolore significa che qualcosa non va. Devo avere pazienza e recuperare al 100%. Con la schiena non si scherza“.

MotoGp Iannone non correrà il Gran Premio di Aragon – Infortunio subito durante le prove libere del venerdì a Misano Adriatico. Una microlesione (o microfrattura) della terza vertebra dorsale (D3 nel linguaggio tecnico) sta dando più grattacapi di quanto potesse sembrare all’inizio. Lo stesso Andrea, subito dopo la caduta, si era rialzato da solo ed è uscito dal tracciato sulle sue gambe. Ma i medici del circuito hanno preferito mandarlo in elicottero a Cesena per poter fare degli accertamenti. La risonanza magnetica ha poi rilevato il problema che ha costretto il pilota abruzzese a stare sul divano nel fine settimana di Misano e, adesso, anche per l’impegno di Aragon.
La successiva tappa del campionato sarà in Giappone, a Motegi. Le prime libere in terra nipponica avranno luogo il 13 ottobre, più di un mese dall’incidente di Misano. Il Team Ducati e lo staff medico, nonché lo stesso Andrea Iannone, sperano che questo intervallo di tempo sia sufficiente a ristabilire al meglio il pilota. Al posto di Andrea, vedremo ancora in pista Michele Pirro.

  •   
  •  
  •  
  •