MotoGp, Valentino Rossi: “Non ho mai mollato”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

 

Valentino Rossi
Valentino Rossi
è il classico esempio del campione che con l’avanzare dell’età, non perde la sua fame di vittoria, anzi questa, addirittura, si moltiplica. L’entusiasmo, il talento e la carica del pilota italiano sono emersi nel GP di Silverstone dove è riuscito a salire sul podio chiudendo al terzo posto, davanti al pilota rivale Marquez con cui è in lotta per il campionato. Il Dottore, ha festeggiato le 250 gare in moto gp con un grandissimo podio, riuscendo a piazzarsi già per tre gare di fila davanti al pilota spagnolo. Intanto, il gp di Silverstone è stato vinto da Maverick Vinales in forze alla Suzuki. Vinales sarà, il prossimo anno, il compagno di squadra di Valentino Rossi in Yamaha: “Vinales è un grandissimo pilota, l’anno prossimo in Yamaha sarà dura, ma sono felice anche per il team Suzuki. Settimana prossima a Misano, però devono arrivare dietro”, ha affermato, un raggiante Valentino Rossi, sulla vittoria del suo prossimo compagno di squadra.
Il pesarese ha così commentato la sua gara: “È stata una grandissima gara in cui ha regnato l’ignoranza. Proprio una di quelle gare come piacciono a me. Sapevo che per il podio avrei dovuto dare il massimo, a un certo punto l’ho vista scura con Iannone, Crutchlow e Marquez più veloci. La scommessa della gomma anteriore ha pagato, la dura mi ha consentito di arrivare lì, con la morbida sarei sicuramente arrivato dietro. Non ho mai rinunciato ad arrivare sul podio, anche se dopo 8-9 giri ho cominciato a scivolare sul posteriore. È stato molto difficile controllare la moto”. Sul campionato in corso ha invece così commentato: “Per il campionato ho recuperato solo 3 punti a Marquez, ma sono molto soddisfatto. È stata una gara durissima e non ho mai mollato. Mi sono divertito e sono molto felice del podio. Per il mondiale non cambia nulla, punto solo a cercare di vincere più gare possibili e dare il meglio in questo finale di stagione”.
La classifica al momento così recita: Marquez 210 punti e Valentino Rossi 160, ma non dimentichiamoci che domenica prossima si correrà a Misano e il Dottore è pronto a riservarci grosse sorprese: “A Misano sarà il week end più importante dell’anno, mi aspetto una grande feste e voglio fare una grande prestazione davanti ai miei tifosi, quindi ci vediamo lì”. L’obiettivo dunque per il pesarese è quello di vincere il prossimo GP per riaprire il discorso campionato. Certo è che per compiere l’impresa non serve solo il talento e il carisma di Valentino Rossi, ma anche l’aiuto da parte degli altri piloti che dovranno esser bravi nel posizionarsi in gara davanti allo spagnolo Marc Marquez. È importante sottolineare che il pilota spagnolo è l’unico ad essere sempre andato a punti ed è in grado di gestire nel migliore dei modi il suo vantaggio, nonostante a volte si ritrovi con una moto inferiore alla concorrenza. In gara è sempre molto veloce e concentrato prendendosi, come è successo a Silverstone, anche dei rischi, come la battaglia con Crutchlow dove ha gettato alle ortiche il 2° posto.
  •   
  •  
  •  
  •