Valentino Rossi torna sul Mondiale 2015: “Me l’hanno rubato, e anche in modo sporco”

Pubblicato il autore: Marcello Mutalipassi Segui

Valentino Rossi Mondiale 2015
Valentino Rossi mondiale 2015- A un anno di distanza, Valentino Rossi torna a bomba sul mondiale 2015. Ai microfoni di BT Sport, il pilota di Tavullia si leva qualche sassolino dalla scarpa: “L’anno passato mi hanno soffiato il titolo. Quasi sempre, nove volte su dieci, chi ha 320 punti a fine stagione vince il titolo, ma l’anno scorso non è stato così”. Valentino ha quindi ancora parole dure sui comportamenti, a suo dire scorretti, tenuti da Marquez e Lorenzo nelle ultime gare dello scorso campionato.

Valentino Rossi mondiale 2015 – La scorsa domenica Marc Marquez conquista una vittoria nell’ultimo Gran Premio di Aragon, mentre il Dottore tenta una staccata al limite per superare Jorge Lorenzo all’ultimo giro e guadagnare la seconda piazza dietro allo spagnolo della Honda. La manovra non va a buon fine e Rossi si deve accontentare del terzo posto. Al termine della gara Valentino risulta, come al solito, tranquillo e contento per il podio ottenuto.
Questo risultato però ha complicato di molto la rimonta al titolo che, anche per questa stagione, il Dottore vede allontanarsi inesorabilmente: Marquez primo con 52 punti di vantaggio sul pilota italiano e Lorenzo terzo a soli 14 punti di distacco. A sole quattro gare dalla fine, la rimonta sembra attuabile solo grazie ad un miracolo… o ad un grossolano errore di Marquez, il quale però si è riscoperto ragioniere in questa stagione.
Evidentemente anche Rossi ha fatto questi calcoli e il pensiero è subito riandato al mondiale dello scorso anno. Alla domanda diretta, in un’intervista presso BT Sport, Valentino non ha dato freno alla lingua e ha esternato tutto il suo pensiero: “Il titolo del 2015 è stato un furto combinato ai miei danni. Avete tutti davanti agli occhi i comportamenti scorretti che i due spagnoli (ndr: Marquez e Lorenzo) hanno attuato nelle ultime tre gare” dichiara il Dottore, e aggiunge “fino alla Malesia, Jorge si sarebbe meritato il titolo, visto che aveva vinto due gare più di me. Ma dopo quello che è successo, e il vergognoso comportamento di Marquez, il suo titolo perde completamente di valore”.

Valentino Rossi mondiale 2015 – Valentino Rossi ammette di essere arrabbiato, ma ormai quel che è fatto è fatto: “Nel finale della scorsa stagione ero arrabbiato e nervoso. Questo però non aiuta a concentrarsi e porta a commettere errori banali. Devo essere maturo e convertire tali emozioni in energia positiva, per avere maggiori motivazioni per il futuro. Questo è quello che ho fatto tra la scorsa stagione e questa”.
Proprio grazie a questa mentalità, Rossi torna sul campionato attuale con ancora molto ottimismo nelle vene e voglia di dare il meglio fino all’ultimo giro possibile. “Fino a quando la matematica non mi darà scampo, darò il meglio in pista”, dichiara Valentino. “L’obiettivo ora è dare il meglio nelle ultime quattro gare che rimangono. Anche se non sarà abbastanza per il titolo, servirà come sprone per la prossima stagione. Il secondo posto nel mondiale non è mai un risultato da buttare, certo rispetto al primo non c’è storia. Però adesso non penso alla classifica, voglio solo dare il meglio e divertirmi”.

  •   
  •  
  •  
  •