MotoGp Giappone: Rossi” dobbiamo recuperare”, Lorenzo: “Sono in buona forma”

Pubblicato il autore: Gianluca_Rizzo Segui

MotoGp Giappone. Le dichiarazioni di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi al termine della prima giornata di libere sul circuito giapponese di Motegi.

url

MotoGp Giappone. Al termine della prima giornata di libere, Jorge Lorenzo ha chiuso con il primo tempo nella classifica dei tempi combinati, mentre Valentino Rossi settimo. Qui il riepilogo della prima sessione di libere e della seconda.
Il maiorchino ha speso prima sessione di libere cercando il giusto set up e chiudendo al terzo posto staccato di soli 395 millesimi dalla vetta. Nel pomeriggio giapponese, Lorenzo ha chiuso con il miglior tempo, e ha continuato il lavoro sul passo gara dimostrando un’ottima costanza. “E ‘stata una giornata abbastanza positiva. Questo pomeriggio le condizioni sono cambiate e la temperatura è scesa molto, questo è il motivo per cui alcuni piloti sono caduti, era una situazione abbastanza difficile e bisognava stare molto attenti con la temperatura del pneumatico. Siamo riusciti a migliorare molto l’ultimo set di gomme e abbiamo migliorato un po’ la moto anche nelle curve. La moto va abbastanza bene e sono in buona forma, quindi sono molto motivato a fare una buona gara.”
Valentino Rossi ha tenuto un buon passo soprattutto nella prima sessione di libere. Il nove volte campione del mondo si è concentrato nella mattinata sul passo gara, totalizzando 20 giri cercando un solido set up da gara che si adatti alla natura stop-start di Motegi. L’italiano ha tenuto il secondo posto per gran parte della sessione per poi chiudere quarto a 0.463s dalla vetta. Il Dottore ha perso un po’ di tempo all’inizio della sessione pomeridiana a causa del distacco del copri serbatoio. Per tutta la sessione,poi,  ha lavorato attraverso un paio di modifiche al set-up e provato diverse gomme. Ha concluso  la giornata in settima posizione con un miglior giro di 1’45.532s, 0.381s dietro il suo compagno di squadra. “E‘ stata una giornata mista, perché questa mattina non era così male e sono stato abbastanza veloce, ma nel pomeriggio è stata una sessione difficile. Abbiamo provato le gomme più dure, ma sia all’ anteriore che al posteriore non hanno dato molto grip così ho perso un po’ di feeling. Alla fine abbiamo messo le gomme morbide dietro e ho migliorato il mio tempo sul giro, ma non è stato sufficiente perché non sono molto felice con l’impostazione e il bilanciamento della moto. E’ molto difficile fermare la moto in frenata, quindi dobbiamo lavorare e cercare di recuperare. Per quanto riguarda i pneumatici, la sensazione non è poi così male. I tempi sul giro non sono così lontani dall’anno scorso, ma questo pomeriggio abbiamo purtroppo avuto un sacco di incidenti tra cui quello di Pedrosa con la lesione alla spalla. Questo perché nel pomeriggio sembra che la temperatura scenda molto rapidamente e dopo diventa pericoloso. Buona fortuna a Pedrosa e per noi domani, cercheremo di modificare l’equilibrio e cerchiamo di essere forti.”
La seconsa dessione di libere si è conclusa con uno spaventoso incidente di Dani Pedrosa. Lo spagnolo nella caduta ha riportato la rottura dalla clavicola destra.

  •   
  •  
  •  
  •