Intervista al padre di Jorge Lorenzo: “Andare in Ducati è stata una liberazione”

Pubblicato il autore: Fabiola Granier
Intervista al padre di Jorge Lorenzo: "Andare in Ducati è stata una liberazione"

Intervista al padre di Jorge Lorenzo: “Andare in Ducati è stata una liberazione”

La stagione 2016 di MotoGP si è conclusa con alcune novità e cambi importanti in vista del prossimo campionato 2017: uno fra tutti, sicuramente il passaggio di Jorge Lorenzo dalla Yamaha alla Ducati. Il primo approccio con la nuova moto è stato, per Jorge, un vero e proprio onore. Nei test IRTA andati in scena sul circuito di Ricardo Tormo, lo spagnolo si è subito sentito a proprio agio, segno che la moto gli piace e la nuova avventura anche.

Parla il papà di Jorge

A parlare anche il padre di Jorge Lorenzo: “È stato un momento molto emozionante per lui, per gli uomini Ducati e anche per me, c’era un silenzio speciale. Io sono contento se Jorge è contento. E credo che lo sia”, ha dichiarato il in un’intervista a La Gazzetta dello Sport.

Il papà di Jorge Lorenzo, naturalmente, lo sostiene: “Io mi limito ad appoggiarlo. In questo passaggio alla Ducati c’è la ricerca di una motivazione nuova, la voglia di fare qualcosa di diverso dopo un anno molto complicato. E non perché Rossi in Yamaha era ingombrante: con Jorge si sono sempre comportati da signori. Se una moto vince con piloti diversi è perché è competitiva. Ai tempi di Stoner sarebbe stato complicato, ma ora la Ducati va forte con tanti e su tutte le piste. Abbiamo intuito che il 2017 sarà un bel campionato”, ha aggiunto papà Chicho.

“Per Lorenzo l’arrivo nel mondo di Ducati è stata una liberazione, come sbarazzarsi di un peso durato tutta la stagione 2016. Con le gomme, la pioggia… Quando ha perso la possibilità matematica del titolo, o anche prima… tutto questo è stato un pesante fardello che portava con sé – ha concluso il padre Chicho -. E, naturalmente, ora inizia una nuova era, con un sacco di entusiasmo”.

Nuova stagione per Jorge Lorenzo

Il 2017? “Non credo che serva un anno di adattamento, Jorge Lorenzo lo ha già dimostrato quando è passato dalla 250 alla MotoGP, con la pole alla prima gara. Dovrà abituarsi a una moto diversa dalla Yamaha, ma per le prime gare sarà pronto”, ha concluso.

  •   
  •  
  •  
  •