Moto GP, test a Phillip Island, Valentino Rossi: “non sono competitivo”

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui
Moto Gp Test Phillip Island Valentino Rossi

Valentino Rossi

Seconda giornata di prove australiane per la classe regina delle moto e il più veloce del giovedì è Maverick Viñales. Il talento di Movistar Yamaha strappa il primato della classifica combinata a Marc Marquez che si ferma a circa 4 decimi dal connazionale. Dietro al campione del mondo del team Repsol Honda, Cal Crutchlow (LCR Honda). Nella giornata del suo trentottesimo compleanno Valentino Rossi è ottavo.

Viñales parte subito forte e sin dalle battute iniziali si mette al comando della tabella crono. Il numero 25 fissa il tempo di 1:28.847 nella mattinata ed è il primo e l’unico a scendere l’1:29. Sarà il crono che comanderà le prove. Alle sue spalle la Honda di Marquez che prova nuove soluzioni sull’elettronica relazionata al nuovo motore ma alla fine resta secondo. L’influenza colpisce Pedrosa, attardato. Cal Crutchlow segna il terzo miglior tempo con la Honda satellite (+0.478). Quarto tempo per Alvaro Bautista, miglior pilota sulla moto italiana precedendo Andrea Dovizioso, portacolori del team ufficiale Ducati. Dovizioso mette a referto il quinto miglior tempo a 0,636 dalla vetta.

La squadra del numero 4 lavora sull’equilibrio se sul set-up per migliorare soprattutto il comportamento dell`anteriore oggi senza appendici aereodinamiche. Per Valentino la giornata del suo trentottesimo compleanno è speciale; un traguardo straordinario per la leggenda motociclistica italiana che oggi come ventuno anni fa è tra i migliori della classe regina. Il Dottore segna l’ottavo tempo lavorando sul set-up e provando vari tipi di gomme. La distanza dal compagno di box è 0,8 decimi. Jorge Lorenzo (Ducati Team) continua con la grande mole di lavoro sulla sua GP17. Il maiorchino mette a referto 32 giri, restando in pista come unico big durante l’ora di pranzo. Il suo impegno è tanto ma i tempi resteranno alti e chiuderà la seconda giornata a 1,3s dalla vetta.

Moto Gp Test Phillip Island Valentino Rossi

Valentino Rossi però non è per niente soddisfatto delle prestazioni del suo mezzo e suona l’allarme al termine della seconda giornata dei test a Phillip Island: “Abbiamo fatto delle modifiche che non hanno funzionato. Non sono competitivo” dice il pesarese. “Prima della pausa pranzo avevo un buon passo, ero molto veloce. Dopo abbiamo fatto modifiche, ma non sono andate bene e abbiamo fatto fatica. Dobbiamo tornare indietro perché così non va bene“. Al comando dei test Maverick Vinales, il suo compagno di squadra ma per Valentino il più pericoloso è sempre Marquez: “Lui è molto più veloce sul passo. Vinales va forte con le gomme nuovo, poi, però, cala. Lui va molto forte, si sta trovando bene con la sua nuova moto. Ma sono abituato a compagni forti, anche l’anno scorso c’era da soffrire“. E sui suoi 38 anni conclude: “Ormai mi capita da un po’ di anni di festeggiare in Australia. A casa facevo dei bei party con gli amici. Qui sto con la squadra“.

  •   
  •  
  •  
  •