MotoGP, ultimo giorno di test in Qatar. La grande preoccupazione di Valentino Rossi

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui
Valentino Rossi

Valentino Rossi sulla Movistar Yamaha MotoGp

A meno di due settimane dalla prima gara del Mondiale della MotoGP 2017, in Qatar in programma il prossimo 26 Marzo, esplode come una bomba la preoccupazione di Valentino Rossi. Dopo l’ultima sessione di test effettuata nel fine settimana a Losail, il Dottore mette in piazza tutti i limiti attuali del suo mezzo. Eccosa ha detto

Le parole di Valentino Rossi

Sono preoccupato, non siamo ancora pronti per la prima gara. Ho faticato, l’assetto del giorno precedente non ha funzionato – spiega Valentino – forse perché la pista era cambiata, ma dobbiamo studiare bene: in realtà non abbiamo ancora capito bene cosa serve per andare forte e sfruttare la moto al massimo. Nel passo non ero a posto e sapevo di non essere abbastanza veloce perché non riuscivo a guidare bene. Sarò indietro di otto decimi: Vinales è andato fortissimo, gli altri sono un po’ più vicini, ma non è stata una giornata positiva. Sono un po’ preoccupato, non siamo ancora pronti per la prima gara“.

Il dominatore della terza giornata di test in Qatar è stato proprio il suo compagno di squadra (primo in due test su tre) mentre in Ducati Andrea Dovizioso è secondo, “Siamo andati forte, ma non sono del tutto soddisfatto del mio passo gara“, Lorenzo quarto “ho ottenuto la mia migliore posizione dei test del 2017 e migliorato abbastanza il ritmo. Dobbiamo ancora lavorare sul passo gara e sui pneumatici da utilizzare, ma su questa pista credo che potremo ottenere un buon risultato“. Marquez sorride a metà: “Sono contento per il passo, ma non è stata la mia giornata migliore: sono caduto tre volte, di cui due per la perdita dell’anteriore“.

I tempi e i distacchi del 3° Giorno di Test a Losail

1. MARC VIÑALES (Movistar Yamaha MotoGp) 1:54.330
2. ANDREA DOVIZIOSO (Ducati Team) +0.071
3. DANI PEDROSA (Repsol Honda Team) +0.139
4. JORGE LORENZO (Ducati Team) +0.189
5.ALVARO BAUTISTA (Pull&Bear Aspar Team) + 0.384
6. VALENTINO ROSSI (Movistar Yamaha MotoGp) +0.402
7.SCOTT REDDING (Octo Pramac Racing) + 0.420
8. JONAS FOLGER (Monster Yamaha Tech 3) +0.477
9. CAL CRUTCHLOW (LCR Honda) +0.491
10.JOHANN ZARCO (Monster Yamaha Tech 3) +0.570
11.MARC MARQUEZ (Repsol Honda Team) + 0.660
12.ALEIX ESPARAGARO (Aprilia Racing Team Gresini) + 0.791
13.ANDREA IANNONE (Team Suzuki Ecstar) +0.954
14.KAREL ABRAHAM (Pull&Bear Aspar Team) +1.003
15.ALEX RINS (Team Suzuki Ecstar) + 1.032
16.JACK MILLER (Marc VDS Racing Team) + 1.125
17.LORIS BAZ (Reale Avintia Racing) + 1.209
18.DANILO PETRUCCI (Octo Pramac Racing) +1.226
19.SAM LOWES (Aprilia Racing Team Gresini) + 1.837
20.TITO RABAT (EG 00 Marc VDS) + 1.884
21.BRADLEY SMITH (Red Bull KTM Factory Racing) + 2.021
22.POL ESPARAGARO (Red Bull KTM Factory Racing) + 2.141
23.MIKA KALLIO (Red Bull KTM Factory Racing) + 2.561

Test MotoGP, il secondo giorno a Losail

E’ stato Maverick Vinales sulla sua Yamaha il più veloce nella seconda giornata di test in Qatar. Lo spagnolo ha fermato il cronometro in 1:54.455, migliorando anche di un decimo la pole 2016 ottenuta da Jorge Lorenzo. Subito dietro a Vignales si piazza il suo compagno di squadra Valentino Rossi, autore anche di una scivolata, che è distante soli 277 millesimi mentre al terzo posto c’è il tedesco Jonas Folger della Yamaha Team Tech3 a 0.462 dalla vetta. Negli ultimi minuti si fa largo anche Cal Crutchlow (Honda), quarto a +0.577, a precedere l`Aprilia di Aleix Espargaro. Il campione del mondo in carica Marc Marquez ha chiuso al sesto posto mentre Jorge Lorenzo è arrivato ottavo.

  •   
  •  
  •  
  •