MotoGP Valencia, Dovizioso crede al Mondiale: “Devo vincere poi tutto è possibile”

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui

Dovizioso ci crede. L’unico obiettivo per l’ultima gara del mondiale è la vittoria. Non sarà facile perchè Marc Marquez è in grandissima forma. Diciamo quindi che il forlivese ha dato non solo ai ducatisti ma anche a tutti gli appassionati di motociclismo un motivo in più per seguire la gara conclusiva, quella di Valencia. Il distacco dallo spagnolo della Honda è di 21 punti. Un’impresa quasi impossibile. Comunque Dovizioso proverà a regalarsi l’ennesimo capolavoro di una straordinaria stagione. Sarebbe da dieci in pagella nel caso dovesse conquistare il mondiale piloti con la Ducati dieci anni dopo quello conquistato dall’australiano Casey Stoner.

In una recente intervista, parlando del suo diretto avversario, Dovizioso ha dichiarato:“Io credo forse sia il miglior Marquez di sempre, mi manca la controprova nel senso che in precedenza lo vedevo lontano e non lottavo spesso con lui, ma è strepitoso. E’ l’unico con la Honda ad essere sempre stato la davanti: vuol dire che la loro moto non era a posto, ma lui ce l’ha fatta”.  Il rimpianto stagionale di Dovizioso rimane la gara in Australia dove ha concluso al tredicesimo posto. La peggiore gara della stagione nel momento migliore, visto che in quella precedente in Giappone aveva vinto. Adesso sarebbe stato ancora più vicino in classifica al fenomeno Marquez.

MotoGP, Andrea Dovizioso e il sogno Mondiale

Dovizioso sarebbe il primo italiano a vincere in sella alla Ducati portando la casa di Borgo Panigale al secondo titolo mondiale in Motogp. Comunque il pilota forlivese non fa drammi. In una recente intervista ha dichiarato che nel caso non dovesse farcela quest’anno ci riproverà nel 2018. Quindi aspettiamo un Dovizioso ancora più grintoso nella prossima stagione. I tifosi Ducati si augurano che nella stagione 2018 possa competere per il mondiale anche lo spagnolo Jorge Lorenzo arrivato quest’anno dalla Yamaha. Le prestazioni  nelle ultime gare da parte dell’ex compagno di squadra di Valentino Rossi fanno ben sperare.

Dovizioso non andrà mai davanti ai microfoni a chiedere un aiuto da parte di Jorge Lorenzo nella gara di domenica, ma in cuor suo ci spera.  Vedere battagliare lo spagnolo della Ducati con il connazionale Marquez per una posizione diversa dalla vittoria non sarebbe male. Per il pilota italiano saranno fondamentali le qualifiche e la partenza. Se vuole portare a casa la vittoria  sarà fondamentale non perdere posizioni al via.

Lo spagnolo Jorge Lorenzo fu il vincitore su questo circuito lo scorso anno, quando era ancora in sella alla Yamaha. Secondo arrivò Marc Marquez che vinse così il suo quinto titolo mondiale, il terzo in Motogp. Rossi, suo avversario diretto per la vittoria del mondiale piloti, dopo una grandissima rimonta, si dovette accontentare del quarto posto finale.  Quindi possiamo dire che sulla strada degli italiani per la vittoria del mondiale c’è sempre il fenomeno Marquez, nonostante i problemi della Honda.  Quest’anno comunque, al di là del risultato finale di domenica, Andrea Dovizioso ci ha fatto comunque divertire. Non si è mai tirato indietro, anche nei ruota a ruota con lo spagnolo Marquez. Memorabili le  vittorie  in Austria e in Giappone. Nella gara di Motegi addirittura riuscì a passare lo spagnolo della Honda all’ultima curva.

  •   
  •  
  •  
  •