World League, Italia Croazia 7-8, Settebello sprecone

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

italia croazia

L’Italia torna al Palazzo del Nuoto di Torino dopo un anno e, davanti a 1500 spettatori, viene sconfitta dalla Croazia 8-7 (parziali 3-2, 2-2, 2-1, 1-2) in una partita valida per la quarta giornata del girone C europeo della World League di pallanuoto maschile.
Per il Settebello – qualificato di diritto alla Super Final che si svolgerà a Bergamo dal 23 al 28 giugno e metterà in palio il primo pass olimpico per i Giochi di Rio de Janeiro 2016 – è la prima sconfitta dopo le vittorie con la Francia (15-9) e in Montenegro (15-13 ai rigori).
L’Italia è partita bene con il vantaggio di Figlioli (foto) in superiorità numerica, poi, però, è costretta sempre a inseguire la Croazia. Gli azzurri sbagliano troppo in superiorità numerica fallendo più volte l’aggancio. Il risultato è salvato dal solito super Tempesti, ma l’Italia alla fine del terzo quarto è sotto di 2. Il CT Campagna viene espulso per proteste, ma il Settebello non si arrende, fallendo, però, l’ennesima superiorità numerica che gli avrebbe consentito di raggiungere il pareggio finale.
L’Italia è rimasta in partita fino alla fine malgrado le numerose assenze e contro una squadra molto forte. I croati hanno sfruttato la superiore fisicità nella seconda parte di gara, sovrastando gli azzurri indietro nella preparazione atletica.

Classifica World League Maschile – Gruppo C
Croazia (4) 12, Italia (3) 5, Montenegro (3) 4, Turchia (2) e Francia (2) 0
N.B.: si qualifica una squadra oltre l’Italia qualificata di diritto; tra parentesi le partite giocate

tabellino

  •   
  •  
  •  
  •