World League, si parte: a Mosca il 20 ottobre torna in acqua il Settebello

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui
epa03350878 Italy's coach Alessandro Campagna celebrates after beating Hungary in the Men's Quarterfinal for the London 2012 Olympic Games Water Polo competition, London, Britain, 08 August 2012.  EPA/Hannibal

 

Fermo il campionato, è ora tutto pronto per l’inizio della World League. Il Settebello vicecampione olimpico e reduce dal quarto posto mondiale a Kazan, riparte dalla Russia. A Mosca, nella piscina “Dynamo” il 20 ottobre alle 20 locali (le 19 in Italia), affronterà i padroni di casa. Un impegno subito probante per l’Italia, della quale saremo subito in grado di saggiare forza e ambizione. Il girone azzurro è un girone di ferro: nel gruppo C, infatti, sono stati inseriti anche i campioni olimpici e argento mondiale a Kazan della Croazia e la Turchia, contro cui giocherà l’Italia nel fantastico scenario del Foro Italico di Roma il 17 novembre prossimo.

Ma ora è il match con la Russia a destare l’attenzione del clan azzurro. L’ultimo incrocio con la nazionale russa risale allo scorso 29 luglio,ai mondiali di Kazan, quando gli azzurri si imposero per 9-6 nel gruppo B, al termine di una gara spettacolare e tiratissima. Anche per quest’anno confermata una novità regolamentare: si giocherà in via sperimentale in vasca da 25 metri, anzichè nei classici 30 metri. Si qualificano alla Superfinal (la fase successiva e finale della World League) le vincitrici di ciascun girone.  Il Ct Sandro Campagna ha diramato la lista dei convocati per la gara di Mosca.

Ecco l’elenco completo dei pallanuotisti azzurri che difenderanno i nostri colori contro la Russia: Marco Del Lungo, Christian Presciutti e Nicholas Presciutti (AN Brescia), Valentino Gallo (Robertozeno Posillipo), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti e Niccolò Gitto (Pro Recco), Giacomo Bini, Tommaso Busilacchi e Paolo Oliva (Bpm Sport Management). Lo staff tecnico, oltre che dal cittì Sandro Campagna, sarà composto dall’assistente Alessandro Duspiva, dal team manager Francesco Scannicchio, dal fisioterapista Luca Mamprin e dal preparatore atletico Alessandro Amato. Vi ricordiamo la composizione completa dei gironi di questa prima fase di World League:

Gruppo A: Ungheria, Grecia, Romania, Georgia
Gruppo B: Serbia, Montenegro, Francia, Spagna
Gruppo C: Italia, Croazia, Turchia, Russia

Questo, nel dettaglio, il cammino cha attende gli azzurri:

1^ giornata – 20 ottobre
Russia-Italia

2^ giornata – 17 novembre
Italia-Turchia

3^ giornata 1 dicembre
Croazia-Italia

4^ giornata – 16 febbraio 2016
Italia-Russia

5^ giornata – 26 aprile 2016
Turchia-Italia

6^ giornata – 10 maggio 2016
Italia-Croazia

Non c’è che dire, un girone davvero molto impegnativo. Ma Campagna e soci non ne fanno un dramma. Ci vuole ben altro per turbare i sonni dell’agguerrito ct. Sarà infatti l’Italia la vera squadra da battere. Gli azzurri si presenteranno fra 4 giorni all’esordio moscovita con il secondo posto olimpico e il quarto posto mondiale in tasca. Roba da far paura a tutti. Campagna vuole subito una vittoria corsara per iniziare bene la competizione. I russi sono forti ma l’Italia sembra avere un qualcosa in più. Partire con un successo significherebbe dare a tutti (avversari compresi) un segnale importante. Per far ciò occorre ripartire da zero, senza cullarsi sui recenti allori. In fin dei conti, tutto è stato preparato per fare bene. Questa nazionale, sulla carta, ha gioventù, esperienza, voglia di vincere e carattere. Ora occorrerà mettere tutte queste qualità in vasca. E ricominciare così nel migliore dei modi una nuova avventura che, ci si augura, possa essere ricca di gloria e soddisfazioni.

  •   
  •  
  •  
  •