Europei pallanuoto, Italia ai quarti: 16-2 contro la Turchia, ora il Montenegro

Pubblicato il autore: valeria93 Segui

Gironi water polo world league

Europei pallanuoto: altra grande prova di forza del Settebello azzurro che strappa il pass per i quarti di finale annientando letteralmente la Turchia sul risultato di 16-2. L’Italia continua a volare a Belgrado con gli occhi puntati alla prossima fatica, il match contro il Montenegro di Vladimir Gojkovic uscito vittorioso dalla sfida contro la Francia, dimostrando di essere tra le favorite e di avere tutte le carte in regola per puntare sull’accesso diretto alle Olimpiadi di Rio. Quarti di finale per l’Italia, per la quale le vere sfide inizieranno proprio adesso, in attesa di conoscere quali saranno le altre squadre qualificate insieme a Serbia, Croazia e Montenegro: mancano infatti all’appello la vincente tra Ungheria-Georgia, Romania-Grecia e Russia-Germania.

ITALIA-TURCHIA (16-2): galvanizzata dalle tre vittorie consecutive, il Settebello azzurro si lascia alle spalle anche gli ottavi e preparandosi al prossimo, importante step da superare. Una vera e propria passeggiata quella contro i turchi di Mehmet Olcaytu, che non riescono a contenere la goleada degli italiani, con le triplette di Presciutti, Aicardi e Gallo in ottimo stato di forma. Avvio subito dilagante per i ragazzi di Sandro Campagna: primo set aggiudicato su un netto 4-0 con una doppietta di Presciutti che firma la rete dell’1-0 in controfuga e del 3-0 ed un taglio preciso di Aicardi in superiorità dai 5 m con la partecipazione di Figlioli, autore del poker azzurro. Avversari non pervenuti: macchinosa e complessa la circolazione della palla, inserimenti poco efficaci in zona M, muro difensivo di facile penetrazione per gli attaccanti azzurri che giocato al tiro al bersaglio con la porta difesa da Deniz Sen. Solo tre reti per gli azzurri nel secondo tempo che termina 3-0 (rigore concretizzato da Valentino Gallo, Aicardi e Presciutti in gol) con la porta difesa prima da Tempesti, poi da Marco Del Lungo, che resterà inviolata fino al 3′ del terzo set (5-1) dopo l’inutile rete del riscatto firmata da Beskardesler ormai sul parziale di 11-1. Azzurri che puntano sulla difesa ma soprattutto sull’attacco in una sfida poco combattuto contro i turchi che salutano gli Europei di Belgrado terminando il quarto set (4-1) con la rete di Okmar dai 5 m sul 12-2.

Prossimo appuntamento valevole per l’accesso alla semifinale:
martedì 19/01/2016 
Ore 18:45 Montenegro-Italia

  •   
  •  
  •  
  •