Europei pallanuoto, riepilogo girone B femminile: Italia e Spagna da record

Pubblicato il autore: valeria93 Segui

pallanuoto
Europei pallanuoto: il Setterosa continua a dare enormi soddisfazioni in questa giornata ricca di gare ed emozioni, scandita dai match del Gruppo B. Dopo la prima giornata, sembrano cambiare poco gli scenari a Belgrado: ancora una prova fantastica da parte della Spagna, una vera e propria macchina da guerra che asfalta una timidissima Francia priva di gioco di squadra e punti di riferimento. Ma le sorprese non sono destinate ad esaurirsi, ed ecco che a protagonista della competizione, spalla a spalla con le iberiche, si fa strada anche il Setterosa azzurro che affronterà la ben più ostica Romania: enormi aspettative sono riposte nella formazione allenata da Conti, soprattutto dopo la convincente prova che ha portato al successo contro una Germania mai veramente scesa in acqua. A chiudere la giornata di gare previste per il Gruppo B, la vittoria della Serbia sulla Croazia.

SPAGNA-FRANCIA (21-2): a dir poco inarrestabili le spagnole, che inaugurano la seconda giornata di gara degli Europei di pallanuoto con un’altra, schiacciante vittoria. Stavolta a farne le spese, sono le francesi, costrette ad issare bandiera bianca su un 21-2 che pesa quanto un macigno. Ineccepibile la condotta di gara delle spagnole, che non trovano spazio per cali di attenzione e piccole defaillances: tecnica, qualità e precisione, sembra essere il must di questa squadra che si candida senza mezzi termini all’accesso diretto alle Olimpiadi di Rio. Il monologo spagnolo si riassume in 4 set dall’andamento costante: (5-1, 6-0, 4-0, 6-1) in cui non viene concesso il minimo diritto di replica alle francesi, che compromettono irrimediabilmente il loro percorso dopo un altro ko, giunto a seguito della sconfitta d’esordio contro le azzurre.

GERMANIA-ITALIA (3-22): alle 12:30, arriva anche il momento delle nostre azzurre che mettono da parte un altro importante successo, a coronamento di una gara davvero entusiasmante e giocata in alcuni frangenti, dal nostro Setterosa, davvero ai massimi livelli. Bastano soltanto pochi minuti ad intuire quello che sarà il filo conduttore dell’intero match: una Germania totalmente assente non riesce ad impostare il match e dirigersi in porta, fatica a trovare varchi nella muraglia eretta dalle avversarie e conce alle azzurre di “passeggiare” (0-5, 1-5, 1-6, 1-6 i parziali) senza forzare più di tanto. Sul cronometro scocca il 4′ ed il gioco è nelle mani della squadra di Conti: l’italia inizia con il piglio giusto rompendo subito il ghiaccio con una rete in contropiede firmata da Radicchi e mostrando una padronanza di gran lunga maggiore rispetto al match di esordio. Emmolo e Bianconi tra le migliori marcatrici della gara, su cui mette la zampino anche il capitano Tania di Mario, questa mattina in grande spolvero. Tedesche in affanno dopo l’espulsione di Blomenkarp, autrice del primo gol della Germania dopo ben 9’di gioco. Azzurre ciniche e motivate che subiscono una sola battuta d’arresto tra il primo ed il secondo set ma ritornano subito in partita sfruttando nel migliore dei modi la superiorità numerica per infliggere una goleada alle avversarie.

CROAZIA-SERBIA (4-8): la sfida tra croate e serbe, interpreti di una gara priva di grande spettacolo e dal ritmo piuttosto altalenante, chiude la seconda giornata degli Europei di pallanuoto. Il primo set (3-1) se lo aggiudicano le croate che tengono in mano il pallino del gioco senza però approfittare degli errori delle serbe, tornate nuovamente in carreggiata nella seconda frazione di gioco. Da questo momento inizia l’escalation della Serbia (0-2, 1-3, 0-2 i seguenti parziali) che mantiene le redini del match senza strafare e conquistando 3 punti importanti in vista della prova di forza contro la Spagna.

Ecco i prossimi imperdibile appuntamenti degli Europei di pallanuoto femminile:
15/01/2016 ore 11:00 Romania-Italia
ore 12:30 Francia-Germania
ore 15:45 Serbia-Spagna

  •   
  •  
  •  
  •