Europei pallanuoto, riepilogo girone B femminile: Italia super, pericolo Spagna

Pubblicato il autore: valeria93 Segui

pallanuoto
Europei pallanuoto: esame superato e quarto successo consecutivo per l’Italia di Conti, che neutralizza una modesta Serbia in attesa di confrontarsi con la Spagna, ad oggi la più pericolosa rivale delle azzurre nella corsa a Rio con la quale non è concesso errore di sorta per centrare l’obiettivo primo posto. In mattinata, degne di nota anche le vittorie riportate da Spagna e Francia rispettivamente su Germania e Croazia.

CROAZIA-FRANCIA (3-14): all’appuntamento mattutino con le croate, le francesi rispondono presente coronando il match con una netta vittoria (1-5, 1-3, 0-3, 1-3 i parziali). Ad inaugurare la sfida subito il poker francese targato Bachelier a destabilizzare le avversarie: prima rete centrata di gran classe dai 5 m, poi il raddoppio in superiorità numerica. Croate che tentano di reagire con il tiro di Anamaria Brnas che vale il gol dell’1-4, cui segue fulminea la stoccata vincente messa a segno dalla Jaskova. Il pressing asfissiante esercitato dalle francesi trova impreparata la formazione croata, incapace di reagire ed imbastire un’adeguata difesa per neutralizzare i continui assalti del Setterosa avversario. Monologo francese anche nel secondo set, in cui la Francia concede alle croate la rete del 2-8 con la Brnas in doppietta dai 5 m. Per assistere al terzo ed ultimo gol della Croazia bisogna attendere la quarta frazione di gioco: rallentano leggermente i ritmi delle francesi con Morgane Chabrier battuta da Tereza Balic in occasione del gol croato, prima di chiudere la gara con le reti di Mathieu e Guillet.

SPAGNA-GERMANIA (26-3): pioggia di gol sulle tedesche, costrette a fare i conti con una Spagna sempre più inarrestabile. Non si placa la sete delle spagnole che si preparano alla sfida contro l’Italia liquidando il Setterosa tedesco su un 26-3 di pura cortesia su parziali a dir poco schiaccianti (5-0, 6-1, 8-2, 7-0). L’uragano spagnolo inizia ad abbattersi sulle tedesche subito dopo l’avvio devastante di Espar, Pareja, Bach, Ortiz e Garcia a chiudere una prima frazione da paura. Sempre più impacciata, il secondo set della Germania si apre come si era chiuso il primo: la doppietta di Garcia corona una splendida giocata corale a cui le tedesche replicano con il gol di Carmen Gelse dai 5 m. Sul 12-2 l’inutile riscatto di Claudia Blomenkarp, poco incisiva in un match che si chiude con la rete di Gelse.

SERBIA-ITALIA (3-19): arriva nel pomeriggio l’ennesima soddisfazione tutta italiana con il Setterosa azzurra che si impone prepotentemente sulla formazione serba per un passivo di 3-19. Goleada (testimoniata dai parziali 3-19, 1-6, 1-4, 1-7)  che, seppur non replica con il medesimo tono alla sfida lanciata in mattinata dalla Spagna, lancia comunque un forte, inequivocabile segnale alla nazionale iberica. Un allenamento, quello azzurro, di preparazione all’ardua sfida di martedì proprio contro le spagnole in grandissima forma. La squadra di Conti si approccia al match nel modo migliore: soltanto 11 i secondi trascorsi dal fischio di avvio, quando l’improvvisa rete della Bianconi, autrice di una strepitosa tripletta, riscalda il pomeriggio dei tifosi accorsi a Belgrado. Se la mattatrice dell’incontro apre le danze, non sono certo da meno le reti di Emmolo, in raddoppio, ed una Frassineti abilissima a sfruttare la superiorità numerica. Le tardive reti della Croazia, priva di gioco, siglate da Rudic Biogarka sull’1-3 e da Dragana Ivkovic dai 5 m in occasione del 2-10, non basta a spezzare un insistente monologo azzurro che continua a crescere con lo scorrere dei minuti.

Ecco i prossimi appuntamenti con gli Europei di pallanuoto femminili che il 19/01/2016 concluderanno i match del Girone B.

Ore 12:30 Croazia-Germania
Ore 15:45 Italia-Spagna
Ore 17:15 Francia-Serbia

  •   
  •  
  •  
  •