Europei pallanuoto, riepilogo Girone B: Serbia e Croazia vincono di goleada

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

belgrado 2016
EUROPEI PALLANUOTO: SERBIA E MALTA VINCONO CONTRO FRANCIA E MALTA

Dopo una giornata di sosta sono ritornati in campo i gironi A (per il riepilogo clicca qui) e B, che tanto per intenderci è quello che comprende Croazia e Serbia. In quest’ultimo che si aspettava inattese e improbabili sorprese è rimasto deluso, dato che sia Serbia che Croazia hanno fatto il loro, battendo rispettivamente le non proprio temibili Francia e Croazia.

FRANCIA-CROAZIA 5-20 (0-7, 1-1, 2-8, 2-4)

La Croazia, dopo il deludente esordio contro la Serbia, reagisce battendo la Francia, anche se va detto che i transalpini sulla carta non erano assolutamente temibili già alla vigilia della manifestazione. Tuttavia, è stata brava la Croazia ad interpretare bene la partita, cercando di chiuderla il più presto possibile, sia per evitare brutte sorprese, sia per conservare un po’ di energie in vista degli incontri più difficili. Il primo quarto si chiude con i croati avanti per 7-0, con Jokovic mattatore di giornata, autore di 7 gol. Nel secondo quarto la Croazia effettua un vero e proprio turn over e a beneficiarne è l’equilibrio, infatti il secondo parziale termina in parità per 1-1 con i gol di Camarasa per la Francia e Pavlovic per la Croazia. Nel terzo quarto però gli uomini Tucak ritornano a fare la voce grossa e liquidano i transalpini per 8-2, portando il computo totale del risultate sul 16-3. L’ultimo quarto si gioca sulla falsariga del secondo e termina con il punteggio di 4-2 per Jokovic e compagni. Quest’ultimo a fine gara sarà anche il miglior marcatore della gara con quattro gol.

Leggi anche:  Gregorio Paltrinieri è innamorato e felice

SERBIA-MALTA 20-2 (6-0; 5-1; 4-1; 5-0)

Ovviamente “passeggia” anche la Serbia, che “asfalta” Malta con il punteggio di 20-2. Non un inizio di europeo da incorniciare per i maltesi che in due partite hanno subito la bellezza di 37 gol (17 dalla Francia nella prima giornata e 20 oggi). Ovviamente si sapeva che la formazione allenata da Segio Safric non avrebbe potuto fare di più, ma si sa anche che per loro è già un miracolo essere qui e che comunque questo Europeo servirà per fare esperienza in vista del futuro. Sulla partita c’è poco da dire, con gli uomini di Savic padroni della gara dal primo all’ultimo minuto, mentre l’unico obiettivo di Malta è stato quello di limitare i danni, cercando di evitare una goleada di dimensioni macroscopiche.  Il tecnico serbo ha comunque gestito bene la gara, facendo ruotare praticamente tutta la squadra e impiegando di conseguenza tutti gli uomini a sua disposizione; non a caso il giocatore più utilizzato è stato Nikola Jaksic, in campo per 19 minuti sui 32 totali. Tuttavia, vale la pena spendere due parole su Steven Camilleri, numero 7 di Malta e unico in grado quest’oggi di gonfiare la porta serba. Grazie alla doppietta (primo gol realizzato su rigore e secondo dai cinque metri) realizzata oggi il giocatore di proprietà dell’Ortigia sale a quota 7 nella classifica marcatori. Praticamente è lui l’attacco di Malta, dato che su 9 gol realizzati dai maltesi nel torneo 7 portano la sua firma. Per la Serbia il miglior marcatore è stato Nikic, che con i suoi 5 gol è stato anche il miglior marcatore della partita.

Leggi anche:  Gregorio Paltrinieri è innamorato e felice

EUROPEI PALLANUOTO: CLASSIFICA GIRONE B

SERBIA 6
CROAZIA 3 (D.R +6)
FRANCIA 3 (D.R -5)
MALTA 0

PROSSIMO TURNO (13/01/2016)

9.30: CROAZIA-MALTA
20.15: SERBIA-FRANCIA

  •   
  •  
  •  
  •