Europei pallanuoto, riepilogo girone C: Settebello azzurro in pole position

Pubblicato il autore: valeria93 Segui

Gironi water polo world league
Europei pallanuoto:
a Belgrado le gare del Gruppo C chiudono il capitolo della seconda giornata con una bella notizia per l’Italia, che davvero non poteva chiedere di meglio. Parliamo ovviamente della straordinaria avventura degli azzurri che oggi bissano il successo su tutti i fronti possibili: è prima il Setterosa a superare la Germania nel lunch match, poi puntuale come un orologio non si lascia attendere la risposta del Settebello che nel pomeriggio accetta la sfida di buon grado e sfodera altri 3 punti dopo aver salutato la Romania (prossima avversarie delle azzurre, nel torneo femminile del Gruppo B).

I nostri ragazzi, a caccia del primo posto e pronti ad affrontare prossimamente la Georgia, sigillano nel modo migliore un turno iniziato questa mattina con la sfida che ha visto protagonisti Germania e Georgia, ed in cui i tedeschi hanno paradossalmente riscattato con qualche ora d’anticipo il ko che avrebbero poi subito le loro connazionali contro le azzurre. Un’Italia dunque, sempre più protagonista e per nulla spettatrice della competizione che si sta svolgendo in questi giorni a Belgrado e che sarà fondamentale per riservare un posto d’eccezione alle Olimpiadi di Rio già alle porte: un obiettivo che le azzurre e gli azzurri hanno l’obbligo morale di perseguire fino in fondo giocando le loro carte migliori, già parzialmente mostrate in queste prime due gare.

GERMANIA-GEORGIA (11-9): ad aprire le danze in acqua sono tedeschi e georgiani in una sfida giocata sul filo del rasoio e risoltasi a favore della Germania, che tuttavia fatica non poco ad imporsi sul risultato finale di 11-9. Un match piuttosto equilibrato in cui appare difficile individuare la formazione predominante: il primo set è infatti gestito dalla Georgia, che mette a segno un 1-3 contro una Germania costretta a reinventarsi dalla seconda frazione (4-3) in poi. Migliora infatti il trend dei tedeschi, determinati a ritrovare una serenità ed una sicurezza che vacillava nei primi minuti di gioco; l’iperbole della Germania che scaccia i fantasmi della sconfitta all’esordio contro l’Italia, continua impercettibilmente a crescere (3-2, 3-1 i parziali finali) senza però entusiasmare più di tanto.

ROMANIA-ITALIA (5-11): tutti e due lati della medaglia emergono prepotentemente nella gara tra romeni ed azzurri: un avvio ben poco esaltante per il Settebello guidato da Sandro Campagna, che dopo la vittoria dell’esordio fatica a trovare i ritmi giusti nella prima frazione. La strepitosa (e provvidenziale!) parata di Tempesti su Radu, il rigore conquistato e poi mancato da Giorgetti hanno evidenziato qualche falla nel sistema azzurro, importante però per scuotere i ragazzi e trovare la lucidità per siglare la rete dell’1-0, firmata dal solito Aicardi, già goleador nella gara contro i tedeschi. Così come si accascia, la formazione azzurra risorge dalle proprie ceneri: basta un time out per rimettere in ordine i pensieri e ritrovare la giusta dose di equilibrio e concentrazione che tanto fa la differenza in questi casi. Inizia la rinascita azzurra, con le reti di Presciutti e Valentino Gallo in una sfida che però non si risolve in una pioggia di gol (0-2, 1-4, 1-3, 3-2 i parziali): meticolosa infatti è l’attenzione rivolta,più che all’attacco, alla difesa, una piazzaforte difficilmente espugnabile per la formazione avversaria, che capitola sull’11-9, in attesa di incontrare la Germania.

Di seguito, vi mostriamo le prossime sfide che avranno come protagonisti gli azzurri, impegnati contro la Georgia, e le altre formazioni del Gruppo C:

15/01/2016
ore 17:15 Georgia-Italia

ore 18:45 Germania-Romania

  •   
  •  
  •  
  •