A1 pallanuoto: Napoli Savona 5-4 nell’anticipo del venerdì

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

pallanuoto serie a2

NAPOLI SAVONA 5-4: I PARTENOPEI SI PORTANO IN SOLITARIO AL QUARTO POSTO

Inizia subito alla grande la 15esima giornata del massimo campionato maschile di pallanuoto italiana; nell’anticipo di ieri, che si è disputato alla “Piscina Scandone” di Napoli, i padroni di casa hanno battuto Savona per 5-4. Un successo importante per i napoletani che si issano in solitario al quarto posto con 30 punti, in attesa dell’incontro tra Posilippo e Trieste di questa sera. Resta invece a quota 22 la Rari Nantes Savona, che quindi perde un’importante occasione per avvicinare la zona playoff, che resta quindi a distanza di quattro punti.

NAPOLI SAVONA 5-4 (1-1; 1-0; 2-1; 1-2)

CRONACA DELLA GARA

La gara parte davanti ad un centinaio di spettatori, agli ordini dei signori arbitri Ceccarelli e Navarra. L’inizio di gara non offre particolari sussulti, tanto che nei primi minuti non si segna mai. A sbloccare l’incontro, tuttavia, ci pensa Sadovyy della Rari Nantes Savona, che dopo 3 minuti e 10 secondi dall’inizio della gara trova il gol che porta i liguri momentaneamente in vantaggio. La reazione del “Circolo Canottieri Napoli”, tuttavia non si fa attendere. I partenopei, sfruttando la momentanea superiorità numerica, trovano al quarto minuto il gol del pareggio, che nell’occasione viene realizzato da Mattiello. Sul punteggio di 1-1 termina il primo quarto. Il secondo set è addirittura meno entusiasmante del primo, tanto che a referto vi è un solo gol: quello realizzato dal napoletano Baraldi dopo quattro minuti dall’inizio della frazione. Una marcatura comunque importante che permette ai giallo-rossi di andare all’intervallo lungo e al cambio vasca in vantaggio per 2-1. La terza frazione si apre subito con il gol del 3-1 di Dusko Brguljan, che quindi permette ai suoi di ottenere il massimo vantaggio fino a quel momento della partita. Savona però non demorde e grazie ad una rete messa a segno da Cesini in superiorità numerica, si riporta sul -1. L’illusione di aver riaperto la partita, tuttavia,  dura poco, dato che la Canottieri Napoli a 2 minuti dalla fine del terzo quarto si riporta sul +2, grazie ad un gol messo a segno da Velotto; anche in questo caso i campani sfruttano la superiorità numerica. A 8 minuti dalla fine, Napoli conduce su Savona per 4-2. Le emozioni più grandi però sono tutte nel quarto e decisivo set. I liguri, vogliosi di non tornare a casa con le pive nel sacco, entrano in campo decisi, con il chiaro intento di equilibrare la sfida. Dopo due minuti dall’inizio della frazione, la Rari Nantes trova il gol del momentaneo 3-4, grazie a Sadovyy. Napoli accusa il colpo, mentre Savona cerca con le ultime energie rimaste di pareggiare la gara. I liguri dopo diversi tentativi andati mali, trovano il gol del 4-4 a 3 minuti dalla fine. Va a segno Colombo, che sfrutta al meglio l’uomo in più. Tuttavia, la gara non finisce qui e nel finale Napoli trova il gol della vittoria: a realizzarlo è Esposito che a 13 secondi dalla fine, sfruttando anche in questo caso la superiorità numerica, trova il gol del 5-4, che di fatto regala i 3 punti ai suoi. Savona negli ultimi 13 secondi prova a pareggiare, ma purtroppo la palla decisiva non sortisce gli effetti sperati. Finisce 5-4 con la Canottieri Napoli che fa un passo importante verso la conquista dei playoff. Il miglior marcatore di giornata è stato Sadovyy di Savona, autore di 2 gol.

  •   
  •  
  •  
  •