Pallanuoto, Serie A1: Sori Lazio si giocano la salvezza. Intevista Formiconi e Maddaluno

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui


sori lazioPALLANUOTO, SERIE A1: SORI LAZIO, INTERVISTA FORMICONI E MADDALUNO.
 Domani alle ore 16:00, presso la Piscina Comunale della città ligure, si affrontano Sori Lazio in una delicata sfida salvezza, valida per la terza giornata di ritorno. Il Rari Nantes Sori staziona in fondo alla classifica in solitaria, con soli 3 punti all’attivo, in virtù dell’unica vittoria conquistata in questa stagione a Firenze alla 9a giornata. Nelle ultime 2 gare poi la squadra di Temellini (subentrato a fine novembre al posto di Marsili) ha affrontato in successione Pro Recco e AN Brescia, compagini che stanno dominando questo campionato. Naviga in acque leggermente migliori la SS Lazio Nuoto, terzultima in graduatoria con 8 punti, ma i capitolini sono sempre immischiati in zona play-out. I ragazzi di Formiconi hanno dovuto soccombere allo strapotere dei campioni d’Italia e d’Europa della Pro Recco sabato scorso, e a Sori hanno l’opportunità di ritrovare quella vittoria che manca dal lontano 12 dicembre, quando i bianco-celesti vinsero il derby contro la Roma Vis Nova. Proprio un girone fa la Lazio conquistò ai danni dei genovesi i primi 3 punti dell’anno, con un sofferto 10-8 che vide Giacomo Cannella grande protagonista (ben 7 gol per lui). Ore concitate per il capitano Federico Colosimo, per il quale si temeva una frattura al dito dopo l’ultimo allenamento. Per fortuna dei laziali l’allarme è rientrato e capitan Colosimo sarà regolarmente in acqua contro Sori.

Alla vigilia del match Sori Lazio il tecnico biancoceleste Pierluigi Formiconi si è così espresso: “Questa è una partita vera e importante, i miei giocatori devono dare il 100% perché vincere a Sori ci darebbe una spinta notevole nel prosieguo del nostro cammino. Sono in buone condizioni, è importante che i ragazzi giochino con la testa, siamo un gruppo unito ma per fare bene nessuno deve esagerare. Abbiamo davanti a noi sfide difficili, come Brescia, Sport Management e Posillipo, ma le altre sono tutte abbordabili e possiamo fare dei punti. Anche io sento molto questa partita, quando devi vincere a tutti i costi è diverso, ha un sapore particolare, è il bello dello sport”. Su Sori Lazio è intervenuto anche il difensore dei laziali Raffaele Maddaluno: “E’ una partita fondamentale per noi, dobbiamo vincere a tutti i costi. Veniamo da un periodo negativo nel quale abbiamo commesso molti errori sia di gioco che dal punto di vista caratteriale. Non dobbiamo cercare alibi, abbiamo solo un obbiettivo. In questo momento è inutile guardare la classifica, sappiamo che dobbiamo dare qualcosa in più perché così non basta, bisogna cominciare a vincere e cercare di invertire la rotta; quando si perde c’è sicuramente un ambiente più teso, ma non dobbiamo pensare a tutto ciò. Sappiamo che con la giusta intensità e determinazione possiamo portare a casa i 3 punti.

Il valore della squadra lo fa la classifica, inutile guardarci indietro e ipotizzare dove potevamo essere, la nostra priorità è fare più punti possibile, rimboccarci le maniche e solo a fine campionato potremo giudicare la stagione. Il Sori ha da poco cambiato allenatore, sono molto giovani ma in casa sono sempre temibili, noi dovremo cercare di sfruttare al meglio i loro errori”.

  •   
  •  
  •  
  •