Pallanuoto femminile: l’Italia batte il Canada 8-7, il Setterosa vola ai Giochi di Rio!

Pubblicato il autore: alessandro oricchio Segui

aaasetterosa

Il Setterosa del coach Fabio Conti ce l’ha fatta! La soffertissima vittoria del Setterosa contro il Canada ha permesso alle azzurre di staccare il biglietto per volare ai Giochi di Rio 2016. Una partita fondamentale quella delle azzurre che, nel torneo preolimpico disputato a Gouda in Olanda, hanno raccolto quattro vittorie e un pareggio. Più complicata del previsto la gara disputata contro il Canada, nonostante un avvio fulminante delle ragazze di Fabio Conti che si erano subito portate sul doppio vantaggio grazie a una splendida doppietta di Giulia Emmolo, autentica mattatrice del match insieme alla compagna di squadra Arianna Garibotti. Le canadesi, però, hanno risposto al doppio vantaggio azzurro con la McKee, poi dopo le reti di Bianconi ed Eggens, è stata la Queirolo a fissare il punteggio sul 4-2 alla fine del primo tempo. Nel secondo tempo è cominciato il Garibotti show: la giocatrice del Messina firma una doppietta, anche se le canadesi rispondono con  le due reti di Alogbo e Robinson. Nel terzo tempo sono ancora le Azzurre a portarsi in vantaggio, grazie alle reti di Garibotti ed Emmolo, con la canadese Bekhazi che accorcia le distanze. Nel quarto e ultimo tempo, però, è stato veemente il ritorno del Canada che, con i gol della Alogbo e della Eggens, è riuscito ad accorciare le distanze fino a portarsi sull’8-7 finale, regalando così un finale di partita incandescente. L’Italia è però riuscita a resistere agli assalti finali delle canadesi, vincendo la partita e strappando di conseguenza il pass per i Giochi di Rio 2016.

Soddisfazione nelle parole del coach Fabio Conti, che a fine partita ha elogiato le giocatrici per il traguardo raggiunto nonostante gli ultimi minuti siano stati piuttosto tesi. «Ci ho sempre creduto anche se abbiamo giocato la peggiore partita del torneo — ha commentato alla fine della partita —. Ma in queste partite va così: cambiano gli equilibri e alla fine quello che conta è solo vincere. Purtroppo avremmo dovuto chiuderla prima, invece non ci siamo riusciti. Ma siamo stati bravi a reagire, anche grazie a un’ottima condizione atletica. La qualificazione se la sono meritata, hanno fatto un percorso sempre in crescita e anche nel girone non si sono mai risparmiate. Ora però dobbiamo capire che questo è solo un punto di partenza: ci eravamo qualificati già per Londra 2012, ora a Rio vogliamo fare meglio: le qualità le abbiamo, servono però più lucidità e personalità per giocare con serenità i momenti decisivi delle partite. Ormai l’esperienza per farlo ce l’abbiamo».

Per quel che riguarda la pallanuoto maschile, invece, il Settebello di Campagna dovrà guadagnarsi l’accesso ai giochi di Rio al torneo che si disputerà ad aprile a Trieste, con soli quattro posti disponibili per per dodici nazionali partecipanti.

Il tabellino della partita tra Italia e Canada

(4-2) (2-2) (2-1) (0-2)

Italia – Canada 8-7

Reti tempo 1: 2 Emmolo (I), McKee (C), Bianconi (I) M. Eggens (C), Queirolo (I)

Reti tempo 2: Garibotti (I), Alogbo (C), Garibotti (I), Robinson (C)

Reti tempo 3: Garibotti (I), Bekhazi (C), Emmolo (I)

Reti tempo 4: Alogbo, M. Eggens (C)

Italia: GORLERO, Tabani, Garibotti, Queirolo, Radicchi, Aiello, Di Mario, Bianconi, EMMOLO, Pomeri, Cotti, Frassinetti, Teani. CT Conti

Canada: Gaudreault, Alogbo, Monton, Wright, M. Eggens, McKee, Bekhazi, Crevier, C. Eggens, Robinson, Yelizarova, Perreault, Colterjohn. CT Oliveira

  •   
  •  
  •  
  •