Federica Pellegrini scelta come Porta Bandiera a Rio

Pubblicato il autore: Valerio Saitta Segui

Federica Pellegrini
Adesso è ufficiale: sarà Federica Pellegrini la portabandiera dell’Italia ai prossimi Giochi olimpici di Rio: lo ha comunicato ieri il presidente del Coni, Giovanni Malagò. Una scelta quella Pellegrini legata sopratutto alle vittorie che hanno portato il nuoto femminile italiano ai massimi livelli della scena mondiale. Federica Pellegrini ha infatti vinto due medaglie olimpiche (argento ad Atene 2004 e oro a Pechino 2008). “E’ il coronamento di anni e anni di carriera fatti di grandi sconfitte e grandissime vittorie – ha commentato a caldo la nuotatrice azzurra – Nonostante tutto, ogni volta che vado a letto la sera mi dico che ne è valsa la pena perché ho saputo combattere sempre, senza mai mollare, pronta per ricominciare tutto la mattina successiva!”.

Federica Pellegrini è la primatista mondiale in carica dei 200 m stile libero ed europea dei 400 m.
Con la medaglia d’argento conquistata ad Atene diviene, a soli 16 anni e dodici giorni, la più giovane atleta italiana di sempre a salire su un podio olimpico individuale. Quattro anni dopo, a Pechino 2008, arriva l’oro nei 400 m stile libero e il quarto record del mondo della propria carriera: a 20 anni è la prima nuotatrice italiana in grado di conquistare la medaglia d’oro olimpica.
Il successo è anche nei Campionati del mondo, dove vince quattro titoli iridati, diventando così la prima e unica donna in grado di vincere consecutivamente l’oro sia nei 200 m che nei 400 m stile libero in due edizioni diverse dei Campionati. A partire dai mondiali di Montreal del 2005 è imoltre sempre salita sul podio in questa specialità. Successi che le valsero anche i titoli di “Ufficiale e Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana” nel 2004 e nel 2008.

Adesso arriva anche questa grande soddisfazione per Federica Pellegrini, che non ha nascosto l’emozione: “Fino a ieri non ho voluto credere a niente. E’ un’emozione forte. A Rio porto la voglia di combattere sempre, qualsiasi cosa succeda nella vita e nello sport. In queste quattro Olimpiadi sono cresciuta passando dalla bimba scanzonata di Atene alla portabandiera. Spero che gli italiani si sentano un po’ più italiani vedendoci gareggiare. Vuol dire che lo sport, a prescindere dai risultati, avrà vinto”. La Pellegrini ha voluto poi ringraziare il suo storico tecnico scomparso nel 2009, Alberto Castagnetti e Giovanni Malagò “due persone che hanno creduto in me anche quando le cose non andavano bene”.
Malagò ha spiegato la scelta della Pellegrini come una “decisione a furor di popolo”, scusandosi per essersi attardati fino all’ultimo nel comunicare questa decisione: “Volevo essere all’infinito sicuro che non poteva essere che lei ad avere l’onore di essere portabandiera – ha dichiarato il presidente – Sono molto felice perché anche se ci sono quasi 30 anni di differenza, Federica ha l’età delle mie figlie, siamo cresciuti insieme”.

Federica Pellegrini sarà la quinta donna portabandiera della storia italiana. La prima era stata la ginnasta Miranda Cicognani alle Olimpiadi di Helsinki del 1952, la seconda Sara Simeone (atletica) a Los Angeles nell’84. Poi due schermitrici: Giovanna Trillini ad Atlanta ’96 e Valentina Vezzali agli ultimi giochi di Londra del 2012.
La cerimonia di consegna del Tricolore si terrà il 22 giugno alle 10:30 presso il Palazzo del Quirinale, con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che consegnerà a Federica Pellegrini e alla sprinter paralimpica Martina Caironi la bandiera italiana. La cerimonia di apertura dei Giochi si svolgerà il 5 agosto al Maracanã.

  •   
  •  
  •  
  •