Tania Cagnotto: “Dopo il matrimonio resterò in questo ambiente. Rio? L’atmosfera è stupenda”

Pubblicato il autore: Saverio Felici Segui

tania cagnotto
In prospettiva delle XXXI Olimpiadi di questa estate in programma a Rio de Janeiro (5-21 agosto), Mediaset ha intervistato la campionessa italiana di tuffi Tania Cagnotto, reduce da un’annata strepitosa sul piano atletico dopo i fasti del Mondiale di Nuoto di Kazan della scorsa estate (oro nel trampolino da un metro), nonché importante sul piano personale dato il fidanzamento con il compagno Stefano Parolin, e il programma di matrimonio pronto per il prossimo settembre. Data questa ancora più importante di quanto non si pensi: negli ultimi mesi la campionessa di Bolzano ha fatto intendere di stare valutando il ritiro alla conclusione delle Olimpiadi e in seguito al matrimonio.
Su questo e altro si è concentrata l’intervista a Tania cagnotto che vi riproponiamo.

Sugli Europei di maggio:

Ci stiamo riscaldando con le World Series, partiremo per Kazan e Windsor per gli Europei del 5 maggio. Sono sempre la rivale di me stessa in queste competizioni. Devo cercare di fare belle gare perché quando la cosa mi sembra troppo facile mi incasino, come ho già fatto a Berlino

Su Rio 2016:
Devo restare concentrata su me stesa senza pensare agli avversari per fare una buona gara in vista di Rio. Ho avuto una bellissima impressione della città. La piscina è buona. mi preoccupa giusto il clima, non si sa ad agosto cosa potremo trovare. L’atmosfera però è stupenda, l’energia della gente è positiva.

Sul matrimonio:
Cosa farò dopo? C’è una buona percentuale che resti in questo mondo. Comunque è presto per parlare del futuro: ci sono troppi impegni da qui a settembre, deciderò tutto dopo le nozze.

  •   
  •  
  •  
  •