Europei Nuoto, le parole di Dotto: “Gare da incorniciare, l’obbiettivo è la finale a Rio”

Pubblicato il autore: Saverio Felici Segui

europei nuoto
Intercettati al momento dello scalo a Fiumicino dal Corriere Dello Sport, i campioni italiani reduci dagli Europei Nuoto 2016 appena conclusi a Londra hanno avuto modo di intrattenersi con la stampa in alcuni momenti di distensione e meritata celebrazione. Particolare attenzione è stata rivolta a Luca Dotto, medaglia d’oro a sorpresa nei 100 stile libero a Londra, intervistato in merito alle sue sensazioni, il bilancio degli Europei Nuoto 2016 e le aspettative verso l’ormai imminente viaggio a Rio per le Olimpiadi. Con Dotto presenti anche il doppio argento, in 800 sl e staffetta mista, Gabriele Detti (alcune dichiarazioni anche da parte sua), e le staffettiste Silvia Di Pietro ed Erika Ferraioli. Presente anche il presidente della Federnuoto Paolo Barelli, ad accompagnare il gruppo di atleti reduci da una competizione più che convincente.

EUROPEI NUOTO 2016: LE PAROLE DI LUCA DOTTO
Il grosso dei riflettori vengono puntati sul neo-oro veneto, vincitore nei cento metri sl e nuovo recordman nella categoria: con i suoi 47″96 Dotto ha infatti infranto il precedente record azzurro di Filippo Magnini per 48″04, diventando il primo atleta italiano a battere i 48″ nell’ambito in questione.
Queste le parole di Dotto:
Europei Nuoto da incorniciare, e non ce lo aspettavamo. Sono arrivato a Londra pensando a gareggiare il più possibile, superando i turni e arrivare in finale per dare il 100%. Non pensavo neanche di essere così in forma, ma significa che stiamo lavorando bene. Questi risultati mi danno la certezza nei miei mezzi, al di là dei risultati, e una grandissima determinazione per questi prossimi due mesi e mezzo che ancora mancano alle Olimpiadi di Rio. Tra un mese voglio arrivare al Sette Colle con carichi pesanti, e poi finalmente il ritiro con la nazionale. Andremo in Brasile con due settimane di anticipo per farci trovare abituati al fuso orario. Lì l‘obbiettivo minimo sarà centrare un posto nella finale olimpica di 100 metri stile libero. Poi da lì, quando saremo tutti alla pari, vedremo cosa può succedere. Ma ciò che conta di più è avere una corsia per la finale.”

EUROPEI NUOTO 2016: LE PAROLE DI GABRIELE DETTI
Altro grande protagonista dell’ottima prestazione azzurra a Londra è stato il ventunenne livornese Gabriele Detti. Nei 400 stile libero è infatti arrivato il primo oro in carriera per il giovane toscano (precedentemente premiato solo nei tornei giovanili), dominatore della gara e vincitore con il tempo di 03’44″01. Palmares ulteriormente arricchito dai due argenti rispettivamente negli 800 e 1500 stile libero. Anche per Detti l’obbiettivo principale della stagione restano le Olimpiadi di agosto, consapevole che il gruppo che il gruppo azzurro formatosi in questi mesi può puntare in alto.
I risultati che abbiamo ottenuto agli Europei Nuoto 2016 sono già un ottimo biglietto da visita per Rio. Ora testa bassa e lavorare sodo per l’appuntamento più importante di tutti: alle Olimpiadi mi piacerebbe giocarmi qualcosa raggiungendo le due finali. Qui a Londra la nazionale si è fatta trovare pronta comportandosi benissimo. I più giovani hanno fatto un ottimo esordio, i veterani da parte loro non hanno deluso. Si sta formando una grandissima squadra, e anche a Rio potremo dire la nostra.”

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: