Terza giornata degli Europei di Londra 2016: le sorti dell’Italia

Pubblicato il autore: fabia Segui
nuoto sincronizzato italia

nuoto sincronizzato italia

Terza giornata degli Europei di Londra 2016: Aggiornamenti.

L’Italia avrebbe potuto cavarsela meglio, sopratutto per quanto riguarda i tuffi e nuoto sincronizzato. In fondo però, considerato l’esordio di Tania Cagnotto da 1 metro con la giovane Elena Bertocchi, quarta l’anno scorso a Rostock non ci possiamo lamentare.  Nel resto della giornata, le sorti dell’Italia potrebbero migliorare ulteriormente,  nelle prossime ore partirà una “caccia alle medaglie” con il duo libero di Costanza Ferro e Linda Cerruti, il duo misto libero di Giorgio Minisini – alla prima europea – e Mariangela Perrupato e le finali dei tuffi, Cagnotto nella specialità di cui è campionessa del mondo ma anche Cagnotto-Verzotto nel sincro misto 3 metri. Per ulteriori informazioni restate connessi a partire dalle ore 17.30 quando il duo Cerruti-Ferro si batterà a caccia del bronzo!

Intanto vediamo minuto per minuto il susseguirsi delle squadre e delle loro performance.

 

14.45: 12 le squadre qualificate alla finale di stasera ore 20.30: Tania Cagnotto (Italia) 283.55, Nadezhda Bazhina (Russia) 272.20, Elena Bertocchi (Italia) 259.40 Olena Fedorova (Ucraina) 258.75, Uschi Freitag (Olanda) 254.10, Katherine Torrance (Gran Bretagna) 250.95, Daniella Nero (Svezia) 249.35, Grace Reid (Gran Bretagna) 249.25, Kristina Ilinykh (Russia) 248.50, Anna Pysmenska (Ucraina) 247.60, Louisa Stawczynski (Germania) 245.15, Kaja Skrzek (Polonia) 244.80.

 

 

14.46: appuntamento alle 17.30 con il duo Cerruti-Ferro

 

14.35: 283.55 per Tania Cagnotto, che nel rovesciato di chiusura ottiene 50.40 punti

 

14.33: Elena Bertocchi termina la sua gara con 50.70 punti nell’avvitamento rovesciato risulta seconda con 259.40.

 

14.31: 272.70 il punteggio conclusivo della russa Nadezhda Bazhina, che questa sera lotterà per le medaglie.

 

14.22: Tania Cagnotto rimane prima, Elena Bertocchi terza. Quarta posizione provvisoria per Uschi Frietag, quinta Olena Fedorova. A rischio eliminazione il talento tedesco Louisa Stawczynski. Inizia la quinta e ultima serie di tuffi.

 

14.15: Cagnotto in grande forma, avvitamento da 58.50 e prima posizione con un parziale di 233.15

 

14.13: 45.60 per Bertocchi con il rovesciato, ci sono i 7 ma anche un 5. Sale a 208.70 e viene scavalcata dalla Bazhina.

 

. 14.11: 53.30 per Bazhina con avvitamento rovesciato, 214.20 il parziale, torna davanti ma Bertocchi e Cagnotto devono ancora fare il proprio quarto tuffo.

 

14.02: Fedorova abbondante con il rovesciato. Cagnotto e Bertocchi chiudono la terza serie da prima (174.65) e seconda (163.10)! Segue Bazhina terza a quota 160.90.

 

13.55: Tania Cagnotto con il suo arco dorsale vale 58.65 punti si aggiudica un punteggio molto alto!

 

13.53: bene Bertocchi, indietro da 50.60 e primo posto momentaneo con 163.10 punti di parziale!

 

13.50: 52.80 per la Bazhina con il rovesciato.

 

13.49: il pubblico londinese accoglie con un applauso il primato momentaneo della britannica Katherine Torrance, vincitrice dei 3 metri a Baku 2015, 18enne talentuosa per il futuro.

 

13.45: Fino a questo momento in testa  c’è Fedorova 116.10, poi Cagnotto 116 e Bertocci 112.50.

 

13.42: 116.10 di parziale, l’ucraina Olena Fedorova sale al comando della gara. Cagnotto scivola seconda, Bertocchi terza.

 

13.41: dietro alle azzurre c’è la Bazhina e a seguire Freitag, Reid, Jansen e Pysmenska.

 

13.40: leggero errore della Ilinykh, abbondante nel doppio e mezzo avanti. Con 100.70 di parziale è decima al momento.

 

13.36: Le due italiane in testa, Tania Cagnotto vola con 57.20 nell’avanti e supera Elena Bertocchi con un parziale di 116.

 

13.34: 58.50 per Elena Bertocchi nel secondo tuffo, doppio e mezzo avanti carpiato. Sale a 112.50 ed è prima davanti alla Bazhina (108.10).

 

13.27: alla fine della prima rotazione Tania Cagnotto è prima ed Elena Bertocchi quinta. 50.40 il limite dell’eliminazione, per ora.

 

13.24: 57.60 per l’ucraina Olena Fedorova, che si porta al secondo posto.

 

13.21: sequenza di tuffi di atlete potenzialmente da medaglia. Anna Pysm

enska (Ucraina) 54 punti con il ritornato, Kristina llinykh (Russia) 55.20 con l’indietro.

Tania Cagnotto rimane prima.

 

13.15: ecco Tania Cagnotto, vincitrice degli ultimi tre ori europei di fila e degli ultimi sei in sette edizioni. Ritornato da 58.80 punti, è la prima.

 

13.13: inizia la gara di Elena Bertocchi, anch’ella con il ritornato. 54 punti

 

13.12: 55.20 per la russa Nadezhda Bazhina che sale al comando con il ritornato, tuffo “sicuro” che quasi tutte le atlete porteranno nella prima serie di gara.

 

13.06: il primo tuffo della gara è affidato alla svedese Frida Kallgren, con 46.80 punti.

 

12.57: ultimi dettagli e poi sarà eliminatoria da 1 metro agli Europei di Londra.

 

12.48: pochi minuti al via dell’eliminatoria 1 metro femminile con Tania Cagnotto (13esima a saltare) ed Elena Bertocchi (9a). La bolzanina è campionessa europea e mondiale in carica, la lombarda fu quarta all’esordio nel 2015. 12 i posti in palio per la finale di stasera, che ovviamente rappresenta l’obiettivo minimo di entrambe le azzurre. 25 le atlete in gara.

11.08: appuntamento alle 13 con l’eliminatoria da 1 metro di Tania Cagnotto ed Elena Bertocchi.

11.07: termina la gara con i 78.9667 punti della Gran Bretagna. Il podio provvisorio (venerdì la finale): Ucraina 93.8000, Italia 91.8000, Spagna 90.0333.

 

11.00: ecco il risultato della Spagna, 90.0333! L’Italia rimane davanti

Iberiche terze al momento. Adesso in vasca la Gran Bretagna, ultima squadra al via.

 

10.52: Grecia con 86.5667, terzo posto anche davanti alla Francia. Adesso la Spagna –da non perdere il confronto con le azzurre – poi chiuderà la mattinata la Gran Bretagna.

 

10.45: Italia ormai una certezza del nuoto sincronizzato. 91.8000 punti, 2°posto momentaneo alle spalle dell’Ucraina. 27.5000 esecuzione, 36.7000 impressione artistica, 27.6000 difficoltà.

 

10.39: 75.1667 per le israeliane. L’Italia nuota danzando sulle note di “The season on earth” di Michele Braga; coreografa Ermakova.

 

10.33: adesso in vasca Israele.

 

10.32: 69.8667 per il Portogallo, semi esordiente nel nuoto sincronizzato. Le lusitane chiudono la classifica con margini di crescita.

 

10.26: 93.8000 punti e Ucraina prevedibilmente in testa.

 

10.18: 85.9667 per la Francia, che si issa al comando.

 

10.11: 80.8667 per le bielorusse. Adesso Francia e poi Ucraina, che ambisce all’oro senza la Russia.

 

10.06: ecco il punteggio della Svizzera, 82.2333, ovviamente prima. Adesso la Bielorussia.

 

9.58: pochi minuti all’avvio della gara. Inizierà la Svizzera.

 

9.41: per l’Italia – settima nazione a scendere in vasca – gareggeranno Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Linda Cerruti, Francesca Deidda, Manila Flamini, Mariangela Perrupato e Sara Sgarzi.

 

9.40: venti minuti alla prima gara di giornata, i preliminari del libero a squadre di nuoto sincronizzato. E’ evidente l’assenza della Russia che pone in tal modo in partenza,  in vantaggio la posizione dell’Italia che può ambire all’argento dietro all’Ucraina. Dieci i paesi al via stamattina. Tutti accederanno alla finale di venerdì alle 17 italiane.

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •