Pallanuoto, Italia – USA 6-7

Pubblicato il autore: Max Mostes Segui

pallanuoto settebello

La nazionale italiana di pallanuoto continua la sua marcia in preparazione dei due grandi eventi internazionali dell’estate: la Super Final di World League a Huizhou (Cina) a fine mese, ma soprattutto i Giochi Olimpici di Rio ad agosto. Lo fa affrontando in amichevole a Messina la nazionale americana, vincitrice dell’incontro per 7-6. Decisiva per gli Yankees la rete dell’ex Lazio Samuels a 15 secondi dalla fine. Questa esibizione é stata giocata alla fine di quattro giorni di common training con gli americani: ció ha permesso al cittí Campagna di valutare al meglio i suoi uomini in ottica World League.
La cittadella universitaria dell’Annunziata di Messina ha ospitato per una settimana le due selezioni, rispondendo presente al richiamo della nazionale: quasi duemila gli spettatori ad assistere all’incontro amichevole, in una cittá che ha riscoperto la pallanuoto negli ultimi anni, con la squadra maschile del CUS grande protagonista dei playoff di serie B, ma soprattutto con le femmine della Despar vicecampioni d’Italia nella stagione appena conclusasi.
Tornando alla cronaca del match, il parziale decisivo é sorprendentemente il primo, con gli States che si portano in vantaggio sugli azzurri. Ottima la prestazione in superioritá numerica degli Yankees, con il giá citato Samuels, l’ex Nervi Mann e Bowen autori di una doppietta. Gli azzurri, oggi in calottina bianca, hanno patito nelle fasi iniziali i carichi di lavoro del common training e l’asfissiante pressing avversario, vero marchio di fabbrica delle squadre di Dejan Udovicic. Nel secondo tempo l’Italia si scuote e ribalta il risultato, ma due leggerezze difensive ridanno agli USA il vantaggio, 2-3 all’intervallo lungo. Nei due tempi finali regna l’equilibrio: gli americani devono ringraziare le parate dei loro portieri Moses e Baron, autori in combinata di dodici parate. Nell’ultimo parziale Di Fulvio e Figlioli impattano il risultato sul 6-6, poi sale in cattedra Samuels, che finalizza al meglio l’uomo in piú concesso dai due arbitri dell’incontro, Gomez e D’Antoni. Il Settebello ha l’ultima occasione, ma Baron respinge il tiro dai cinque metri in superioritá di Figlioli. Le reti azzurre sono state siglate da Figlioli e Bodegas (una doppietta a testa), Francesco Di Fulvio e Baraldi (una marcatura per loro).
Nella giornata di oggi sia Campagna che Udovicic annunceranno i roster per la Super Final di World League di pallanuoto.

ITALIA – USA 6-7 (0-1, 2-2, 2-2, 2-2)

ITALIA: Del Lungo, Di Fulvio 1, Gitto, Figlioli 2, Giorgetti, Bodegas 2, Giacoppo, Nora, Presciutti, Velotto, Figari, Baraldi 1, Fondelli, Vassallo. All. Campagna.

USA: Moses, Holland, Vavic, Obert, Roelse 1, Cupido, Samuels 2 (1 rig.), Hallock, Bowen 2, Dunstan, Smith, Mann 2, Baron. All. Udovicic.

ARBITRI: Gomez e D’Antoni.

NOTE: Italia con 14 giocatori a referto. Superiorità numeriche: Italia 2/8, Stati Uniti 4/5 + un rigore. Uscito per limite di falli Roelse.

Questi i presenti per il common training di Messina: Marco Del Lungo, Alessandro Nora, Christian e Nicholas Presciutti (AN Brescia), Fabio Baraldi, Gabriele Vassallo e Alessandro Velotto (CC Napoli), Valentino Gallo e Vincenzo Renzuto Iodice (Robertozeno Posillipo), Jacopo Alesiani (Carisa Savona), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara), Gianmarco Nicosia (Roma Vis Nova Pallanuoto), Matteo Aicardi, Massimo Giacoppo, Andrea Fondelli, Alex Giorgetti, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Niccolò Gitto, Niccolò Figari e Pietro Figlioli (Pro Recco).

  •   
  •  
  •  
  •